Il punto della situazione – di Riccardo Muni: “Notte fonda”

0
La befana azzurra ha riservato alla squadra napoletana solo il gusto amaro della disfatta. Contro l’Inter, la squadra di Gattuso ha sofferto per l’intero arco della partita, ed il 3 a 1 finale ben descrive il divario attuale tra le due formazioni. La difesa, in piena emergenza, ha sbandato mostruosamente contro Lukaku e Lautaro. Di Lorenzo schierato centralmente al fianco di Manolas, ha evidenziato limiti dovuti alla posizione in campo. In occasione dei tre gol realizzati dalla squadra di Conte, ci sono state altrettanti errori difensivi, dei due centrali, appunto, nonché di Meret. Non si è visto di meglio a centrocampo, settore che rappresenta l’anello debole della catena napoletana. Privo di idee, inadatto a fare filtro, la linea mediana racchiude in sé i motivi di questa stagione, fin qui, mediocre. Nemmeno l’attacco si è salvato, nonostante Milik abbia confermato di aver definitivamente superato i problemi che lo hanno afflitto in avvio di stagione. Al triplice fischio, è stata notte fonda per il Napoli. Adda passà a nuttata, recitava il maestro Eduardo De Filippo in uno dei suoi capolavori teatrali, ma la nottata del ciuccio è ancora troppo lunga. La squadra azzurra sembra la fotocopia sbiadita di quella che, nel 2018, vinse uno scudetto sul campo, al netto delle troppe decisioni arbitrali sfavorevoli. È finito un ciclo e non è stato permesso ad Ancelotti prima ed a Gattuso adesso, di gettare le basi per un nuovo ciclo sportivo. Adda passà a nuttata, dicevamo.

Factory della Comunicazione

a cura Riccardo Muni
Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.