ESCLUSIVA – F. Romano (ed. Bombe di Vlad): “Manolas e James Rodriguez? Trattative che avranno un lieto fine”

All'interno l'intervista all'editore delle bombe di Vlad

0

Il mercato estivo sta già accendendo le fantasie e i sogni dei tifosi, anche e ufficialmente inizierà lunedì, però i club si stanno muovendo al meglio per accontentare i rispettivi allenatori. Il Napoli è tra le società più attive sul mercato ed è a buon punto su alcune trattative. Di questo e di altro ilnapolionline.com ne ha parlato in un’intervista all’editore del sito “Le bombe di Vlad” Francesco Romano.

In Francia si stanno disputando i mondiali femminili dove l’Italia è tra le protagoniste. Cosa ne pensi del movimento in rosa? “Io sono per le novità e il calcio femminile da un paio di anni a questa parte lo è e sta dando riscontri positivi. Molti dicono che questa è una disciplina prettamente mascolina e quindi non adatta alle ragazze, ma io non sono d’accordo. Io guardo le partite e vedo certamente una voglia delle calciatrici di fare molti sacrifici e di raggiungere importanti traguardi. In Italia l’avvento di Juventus, Milan, Roma, Inter e tante altre hanno dato al calcio femminile la giusta competitività. Anche il Napoli con il settore giovanile ha iniziato un percorso importante e mi auguro che si prosegua su questa strada”.

Passiamo al Napoli e al mercato. In queste ore si parla di tanti nomi come: Manolas e James Rodriguez. Sul greco pensi che ci possano essere novità dal possibile incontro di Montecarlo con Giuntoli e Raiola? “Non penso proprio a possibili colpi di scena per quanto riguarda Manolas. Il difensore greco ha da tempo detto sì al Napoli, accordo su tutto, anche tra i club con Diawara che vestirà la maglia giallorossa. Con Mino Raiola c’è solo da limare solo sull’ingaggio, per quanto riguarda i traguardi che dovrà raggiungere con la squadra azzurra. I “classici” dettagli da limare, ma che non influiranno sulla trattativa”.

Per quanto riguarda James Rodriguez, ci vorrà ancora del tempo prima del fatidico sì. Anche se in questo caso è una trattativa molto avviata. Cosa ne pensi a riguardo? “Hai ragione, il Napoli ha già il sì del giocatore colombiano, visto che è stato allenato da Ancelotti e non vede l’ora di vestire l’azzurro. Bisogna aspettare la fine della Copa America per dare un’accelerata alla trattativa. In questi casi anche lo stesso Real Madrid non si opporrà, ma è chiaro che chiede di più, fa parte della strategia di mercato, però anche in questo caso non prevedo colpi di scena. Anche De Laurentiis ha dato più volte parere favorevole e il padre di James Rodriguez si augura che l’affare si faccia, però al tempo stesso ci vorrà del tempo prima che ci possa essere il lieto fine”.

A centrocampo si parla di Jordan Veretout della Fiorentina. Prevedi che possa arrivare lui, oppure si virerà verso altri nomi per la mediana? “Il centrocampista francese ha da tempo scelto il Napoli come sua futura squadra, anche se ci sono altri club interessati a lui, però c’è da trovare l’intesa con la Fiorentina. La società viola, che ha cambiato proprietà con Commisso, non si opporrebbe, anzi vorrebbero nella trattativa, come detto anche da noi, giocatori come: Inglese e Rog su tutti. Vediamo cosa succederà nelle prossime settimane, però penso che Veretout possa essere il nuovo centrocampista del Napoli”.

Per come si sta sviluppando il mercato, pensi che sarà una lotta tra Juventus, Napoli e Inter per lo scudetto? “Io sono per il terreno di gioco, ovviamente se arrivano giocatori forti e di qualità è un di più per poter competere la meglio su più fronti, ma non è sinonimo di successo. In passato molte società sulla carta sembravano davvero competitiva, ma poi hanno deluso alla prova dei fatti. L’Inter con l’arrivo di Conte ha certamente guadagnato tanto come carisma e forza al tempo stesso, ma c’è da capire se riuscirà a colmare la distanza dal Napoli che è stata di 10 punti. La Juventus dovesse arrivare De Light e Rabiot, sul difenore olandese ci sarebbe il Real Madrid che spinge forte, sarebbe ancora la squadra da battere, mentre il Napoli con gli acquisti menzionati in precedenza può certamente dire la sua su più fronti. Ma indubbiamente sulla carta potrebbe essere una sfida molto intrigante”.

Federico Chiesa vuole la Juventus, ma il presidente Rocco Commisso non vuole cederlo quest’anno. Secondo te come sarà dissipata la matassa? “Come hai detto tu Federico Chiesa vuole la Juventus ed ha raggiunto l’intesa con il club bianconero. Il padre Enrico sarebbe per spingere il ragazzo alla società di Andrea Agnelli, perché la considererebbe una grande occasione per la sua carriera. C’è da dire però che Rocco Commisso per cedere Federico Chiesa chiede dai 60/70 milioni a salire e a mia sensazione, potrebbe il giocatore restare un altro anno in Toscana”.

Infine ti vorrei chiede di Roberto De Zerbi, pensi che possa essere già pronto per un gande palcoscenico e da vertice? “Quest’estate Roberto De Zerbi già poteva sedersi su una panchina importante come la Lazio se Simone Inzaghi non avesse rinnovato, però c’è da dire che il Sassuolo è già una panchina importante dove potrà crescere. Io penso che al momento stiamo parlando di un tecnico con ampi margini di crescita, ma nell’immediato non lo vedo pronto per sfide di alto livello. Al di là dei soliti noti, non vedo allenatori giovani ed emergenti che possano fare subito il salto di qualità. E’ chiaro mi potrei sbagliare e se fosse così ammetterò l’errore, però al momento la penso così”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.