Il punto della situazione – di Riccardo Muni – “Il mercato impazzito”

0

Il campionato è finito da pochissimo tempo ed appena cinque giorni fa abbiamo ammirato il Liverpool campione d’Europa. Dopo quelli a Maurizio Sarri, bisogna fare i complimenti a Jurgen Klopp, teutonico allenatore dei reds che, dopo aver masticato l’amarezza di un secondo posto in Premier a quota 97 punti, ha saputo regalare ai suoi ammirevoli tifosi il titolo continentale più prestigioso. Solo pochi giorni prima, qualcuno aveva etichettato Klopp come un perdente di grande valore, dimostrando ancora una volta grande approssimazione nei giudizi. Il mercato estivo comincerà il prossimo mese di luglio ma radio mercato è già letteralmente impazzita. A dire il vero, le voci di presunte trattative si susseguono ad un ritmo vertiginoso senza eguali in passato. Il Napoli e la sua campagna di rafforzamento sono gli argomenti preferiti ed il numero di calciatori in odore di azzurro sono innumerevoli. L’unico dato certo è l’ingaggio di Giovanni Di Lorenzo, terzino destro che nell’ultima stagione si è messo in evidenza nell’Empoli. Per un terzino destro empolese che arriva, un altro saluterà Napoli. Si tratta di Hysaj che ha già annunciato la fine del suo tempo napoletano. Jordan Veretout, centrocampista della Fiorentina, dovrebbe essere il secondo acquisto di De Laurentiis per rinforzare la linea mediana della squadra di Carlo Ancelotti. Con il cambio di proprietà della squadra gigliata in atto, occorrerà attendere la burocrazia prima di considerare ufficiale l’arrivo del centrocampista. Fin qui tutto nella norma. È il vortice di nomi accostati al Napoli che fa sorridere, non fosse altro che per stipendi assolutamente fuori budget per la squadra azzurra. Ultimo in ordine di tempo è Lukaku, attualmente in forza allo United e che difficilmente potrebbe percorrere il tragitto che va da Manchester a Napoli. Mentre Napoli attende il ritorno di Fabio Quagliarella in maglia azzurra (…almeno è quello che tutti auspicherebbero…), ha fatto notizia anche una battuta di Zlatan Ibrahimovic che ad Ancelotti ha offerto la sua disponibilità ad aiutarlo in caso di bisogno. In attesa dei cinguettii presidenziali, prendiamo queste voci per quello che valgono. 

A cura di Riccardo Muni

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.