Liga: Il Getafe difende il quarto posto, ma il Siviglia resta in scia

I madrileni salgono a 50 punti, ma gli andalusi restano a -1

0

Domenica 7 aprile ore 12:00

Alavés-Leganés                     1-1 Calleri (A) rig. 18′, J. Silva (L) 93′

Ore 14:00

Getafe-Athletic Bilbao       1-0 Angel (G) 78′

Ore 16:15

Valladolid-Siviglia             0-2 Mesa (S) 84′, Munir (S) 92′

Ore 18:30

Celta Vigo-Real Sociedad 3-1 W. José(R) 32′, Aspas (C) 51′ 70′, M. Gomez (C) 91′

Levante-Huesca                   2-2 Roger (L) 19′, Enric (H) 63′, Morales (L) 65′, Avila (H) 69′

Ore 20:45

Betis-Villarreal                    2-1 Lo Celso (B) 11′ 64′, Mori (V) 13′

 

Alavés-Leganés. I padroni di casa al Mendizorrotza cercano la vittoria per alimentare il sogno Champions, mentre i madrileni per allontanarsi dalle ultime della classe cercano il colpaccio. L’Alavés alza subito il ritmo alla ricerca del goal e al 17′ l’arbitro assegna un penalty ai padroni di casa, prende la rincorsa dal dischetto Jonathan Calleri che spiazza il portiere per l’1-0. Col passare dei minuti il Leganés non riesce a reagire così la squadra di casa continua ad attaccare, nel finale di tempo Jony cerca l’angolino da fuori ma la sfera esce di poco così al duplice fischio si va a riposo sull’1-0. Nel secondo tempo Jony ci prova su punizione dai 25 metri ma la sfera termina alta di poco, al 74′ Calleri si fionda su un pallone vagante mancando di poco l’impatto con la sfera. Nel finale i pepineros riescono a pareggiare i conti col tiro angolatissimo di Jonathan Silva che chiude il match sul definitivo 1-1.

 

Getafe-Athletic Bilbao. I madrileni al Coliseum Alfonso Perez proveranno a difendere il quarto posto, mentre i baschi vincendo rientrerebbero nella lotta alla Champions. La prima occasione arriva al 12′ col tiro da fuori di Ibai alto di poco, al 24′ replica il Getafe col colpo di testa di Jorge Molina largo per una questione di centimetri. Nel finale di tempo nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il punteggio così si va a riposo sullo 0-0. Nel secondo tempo i madrileni cercano il goal con Jaime Mata ma il tiro a giro esce di pochissimo a portiere battuto, il forcing del Getafe porta al vantaggio al minuto 78 con Angel che insacca a fil di paolo. Nel finale id gara Mata cerca il raddoppio di testa mancando il bersaglio così al triplice fischio il Getafe conquista i 3 punti.

 

Valladolid-Siviglia. I padroni di casa impegnati nella lotta salvezza cercano i 3 punti tra le mura amiche, mentre gli andalusi in lotta per un posto in Champions non possono sbagliare. Il primo brivido arriva al 10′ col colpo di testa di Mercado dal cuore dell’area ma la sfera si schianta contro la traversa, al 26′ è il turno di Keko cercare il goal ma il giocatore del Valladolid manca il bersaglio di poco. Nel finale di tempo Ben Yedder sblocca il punteggio con un preciso colpo di testa ma il VAR annulla per offside così al duplice fischio si va a riposo sullo 0-0. Nel secondo tempo Ben Yedder cerca il goal sotto al sette ma la conclusione termina alta di poco, al 77′ Munir entra in area e lascia patire un diagonale che Masip respinge in corner. All’84’ il forcing andaluso porta al vantaggio di Roque Mesa con un meraviglioso tiro dal limite che si insacca nell’angolino, nel finale arriva anche il raddoppio siviglista col preciso tiro di Munir che chiude la sfida sul definitivo 2-0.

 

Celta Vigo-Real Sociedad. I galiziani dopo lo stop contro l’Huesca cercano la vittoria epr uscire dai bassi fondi della Liga, mentre i baschi puntano alla vittoria per allontanare le ultime. La prima occasione del match arriva al 4′ col missile da fuori area di Theo Hernandez sul quale Blanco si supera in tuffo, la squadra ospite continua ad attaccare al 21′ col tiro a giro di Sandro Ramirez largo di un soffio. Al 28′ Iago Aspas entra in area e calci aa botta sicura sfiorando la traversa, nel finale di tempo la Real Sociedad si guadagna un penalty che Willian José trasforma con grande freddezza chiudendo il primo tempo sull’1-0 basco. Nei secondi 45 minuti il Celta si guadagna un calcio di rigore che lo specialista Iago Aspas trasforma pareggiando i conti, al 58′ la Real Sociedad resta in 10 per l’espulsione di Willian José. Continua il forcing galiziano e al 70′ Aspas sigla la personale doppietta con un colpo di testa ravvicinato, nel finale di gara arriva il tris galiziano con Maxi Gomez che chiude la sfida sul definitivo 3-1.

 

Levante-Huesca. I valenciani davanti la propria gente cercano la vittoria per la salvezza, mentre gli sopiti fanalino di coda della Liga proveranno a riaprire i giochi. Già al 5′ il Levante sfiora il vantaggio col tiro di prima intenzione di Roger che dopo una deviazione termina contro il palo, i padroni di casa continuano a spingere e al 19′ sbloccano il punteggio col tap-in ravvicinato di Marti Roger sul cross di Morales. Al 32′ Morales cerca il raddoppio col destro mancando il bersaglio, nel finale di tempo non arriva la reazione dell’Huesca così si va a riposo sull’1-0 valenciano. Nella ripresa l’Huesca pareggia i conti col colpo di testa di Enric sugli sviluppi di un piazzato, al 66′ il Levante si guadagna un calcio di rigore che Morales trasforma riportando i padroni di casa in vantaggio. La gara è apertissima e al 70′ Avila sfrutta un batti e ribatti in area siglando il 2-2 che chiude definitivamente il match.

 

Betis-Villarreal. Gli andlausi al Villamarìn proveranno a rientrare nella lotta per un posto in Champions, mentre il Sottomarino Giallo dopo il rocambolesco 4-4 contro il Barça cercano altri punti salvezza. I padroni di casa alzano il ritmo sin dalle prime battute e all’11’ sbloccano il punteggio con un preciso tiro dal limite di Lo Celso che si insacca nell’angolino, la replica ospite arriva 3 minuti più tardi col pareggio di Mori che di testa sfrutta il perfetto cross di Santi Cazorla. Col passare dei minuti entrambe le squadre rallentano il ritmo, nel finale di tempo Alfonso Pedraza si mette in proprio e calcia a giro a lato di poco chiudendo i primi 45 minuti sull’1-1. Nella ripresa Tello cerca il vantaggio cerca gloria personale mancando il poco il bersaglio, al 64′ Lo Celso si concede la doppietta con un tap-in da due passi sfruttando un pallone vagante in area. Nel finale il Villarreal si procura un rigore ma Santi Cazorla si lascia ipnotizzare da Pau Lopez così al triplice fischio il Betis vince 2-1.

 

Classifica

Barcellona 73-Atletico Madrid 62-Real Madrid 60-Getafe 50-Siviglia 49-Valencia 46-Alavés 45-Athletic Bilbao 43-Betis 43-Real Sociedad 40-Leganés 40-Eibar 39-Espanyol 38-Girona 34-Levante 33-Celta Vigo 32-Valladolid 30-Villarreal 30-Rayo Vallecano 27-Huesca 24

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.