Liga: Il Barça risponde all’Atletico, mentre il Getafe consolida il quarto posto

I catalani sono sempre più primi, mentre il Getafe si porta a -3 dal Real terzo

0

Sabato 9 marzo ore 13:00

Alavés-Eibar                              1-1 Inui (A) 58′, Cardona (E) 71′

Ore 16:15

Atletico Madrid-Leganés      1-0 Niguez (A) 50′

Ore 18:30

Barcellona-Rayo Vallecano 3-1 De Tomas (R) 24′, Pique (B) 38′, Messi (B) 50′, L. Suarez (B) 82′

Ore 20:45

Getafe-Huesca                           2-1 Enric (H) 35′, Molina (G) 50′, Mata (G) rig. 77′

 

 

Alavés-EIbar. I padroni di casa in lotta per un posto in Champions cercano la spinta del Mendizorrotza, mentre gli armeros proveranno a rientrare in lotta per l’Europa League. Il primo pericolo arriva al 16′ col missile da distanza ravvicinata di Baston alto di un soffio, continua a premere l’Alavés e al 22′ Calleri di testa sfiora il palo. Col passare dei minuti l’Eibar fatica a reagire ma i padroni di casa abbassano il ritmo senza creare occasioni pericolose così si va a riposo sullo 0-0. Nella ripresa Takashi Inui sblocca il punteggio con un preciso tiro a giro a fil di palo per l’1-0 Alavés, gli armeros replicano al 67′ col siluro di Charles largo di un niente a portiere battuto. L’Eibar riesce a pareggiare al minuto 71 col mancino di Cardona che si insacca sotto al sette, nel finale nessuna delle due squadre riesce a segnare il goal vittoria così la sfida si chiude in parità.

 

 

Atletico Madrid-Leganés. I colchoneros al Wanda Metropolitano proveranno a portarsi momentaneamente a -4 dal Barça capolista, mentre i pepineros cercano lo sgambetto per vincere il derby madrileno. L’Atleti si rende subito pericoloso al 6′ col sinistro dal limite di Griezmann largo di un soffio, i pepineros provano a reagire al 25′ col tiro al volo di Braithwaite ma Oblak in tuffo respinge con la punta delle dita. I colchoneros continuano ad attaccare alla ricerca del vantaggio al 41′ ma il diagonale di Arias costringe Lunin al super intervento chiudendo i primi 45 minuti sullo 0-0. Nella ripresa il direttore di gara assegna un penalty ai padroni di casa al 49′, dal dischetto parte Saul Niguez che prima si fa respingere il tiro da Lunin e poi ribadisce in rete sulla ribattuta. Al 62′ Lemar cerca il raddoppio con un siluro che costringe il portiere del Leganés alla respinta, i padroni di casa continuano a mantenere il possesso palla fino al triplice fischio conquistando i 3 punti.

 

 

Barcellona-Rayo Vallecano. I catalani al Camp Nou cercano la spinta dei tifosi culé per sfruttare lo splendido stato di forma di Leo Messi, mentre gli ospiti penultimi in classifica cercano l’impresa eroica in Catalogna. I blaugrana provano a gestire il possesso palla e all’11’ Leo Messi cerca il gran goal con un sinistro a incrociare dal limite largo di un soffio, il Rayo però è tutt’altro che rinunciatario e al 24′ si porta in vantaggio col meraviglioso tiro dal limite di Raul De Tomas. La replica catalana arriva al 32′ col colpo di testa di Pique largo di pochissimo, al 39′ però il centrale spagnolo aggiusta la mira e sul calciato piazzato di Messi nell’area piccola schiaccia in porta per l’1-1 che chiude il primo tempo. Nella ripresa l’arbitro assegna un rigore in favore del Barça che Leo Messi trasforma portando in vantaggio i culé, al 70′ ancora la pulga al tiro direttamente su punizione ma la sfera termina alta di poco. Nel finale arriva il tris blaugrana col tap-in di Luisito Suarez sull’assist di Rakitic che chiude il match sul definitivo 3-1 barcelonista.

 

 

Getafe-Huesca. I madrileni al Coliseum Alfonso Perez proveranno a difendere il quarto posto, mentre gli ospiti fanalino di coda cercano il colpaccio per sognare la salvezza. La prima occasione arriva al 5′ col tiro da fuori di Galan alto di un soffio, al 16′ Foulquier controlla la sfera sui 25 metri e cerca l’angolino mancando il bersaglio non di molto. Il Getafe replica al 27′ col colpo di testa angolatissimi di Cabrera sul quale Santamaria si supera in tuffo, nel finale di tempo arriva il vantaggio ospite con Enric che servito in area da Avila non perdona chiudendo il primo tempo sull’1-0. Nei secondi 45 minuti arriva subito il pareggio madrileno con Jorge Molina che dopo una leggera deviazione beffa Santamaria, il Getafe alza il ritmo alla ricerca del raddoppio e al 65′ Antunes incrocia col sinistro mancando la porta di pochissimo. Al 75′ il direttore di gara assegna un penalty ai padroni di casa che Jaime Mata trasforma con grande freddezza, nel finale l’Huesca cerca il pari ma al triplice fischio il Getafe si porta a -3 dal Real.

 

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Barcellona 63Atletico Madrid 56-Real Madrid 48-Getafe 45Alavés 41-Siviglia 37-Valencia 36-Betis 36-Real Sociedad 35-Eibar 35Espanyol 34Athletic Bilbao 34-Leganés 33-Girona 31-Levante 30-Valladolid 26-Celta Vigo 25-Villarreal 23-Rayo Vallecano 23-Huesca 22

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.