Il Mattino – Traffico di africani: accuse allo Spezia

0

Terremoto nello Spezia, il club di proprietà dell’armatore Gabriele Volpi, che è anche il patron della Pro Recco, club leader nella pallanuoto italiana ed europea. La Squadra Mobile della Spezia e il servizio centrale operativo della Polizia, coordinati dalla Procura, hanno applicato la misura cautelare interdittiva per un anno nei confronti dell’ad e del presidente della società ligure, Luigii Micheli e Stefnao Chisoli, Spezia Calcio e del presidente della società dilettantistica Valdivara Cinque Terre. Le indagini avrebbero messo in luce l’esistenza di un «sistema» per far giungere e restare in Italia minorenni nigeriani selezionati nella scuola calcio di Abuja, «violando le disposizioni in materia di immigrazione clandestina». Sono numerosi i calciatori nigeriani che dall’Abuja Football Academy, direttamente creata da Gabriele Volpi, sono arrivati in Italia per tornei e provini, riuscendo poi a sbarcare in Europa in squadre professionistiche. I primi sono stati l’attaccante Umar Sadiq e il terzino destro Abdullahi Nura. I due baby talenti nigeriani sono stati tesserati proprio dallo Spezia. Entrambi, dopo aver fatto faville con la squadra Primavera, sono stati venduti due anni più tardi per 5 milioni di euro alla Roma. Attualmente Sadiq, il cui cartellino è di proprietà della Roma, è in prestito al Perugia. L’ultimo gioiello proveniente da Abuja è David Okereke, attaccante attualmente in forza allo Spezia e rivelazione in serie B.

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.