Liga: Il Real trascinato dai suoi attaccanti mette nel mirino i cugini!

Le merengues vincono al Bernabeu portandosi a -2 dall'Atleti di Simeone

0

Domenica 3 febbraio ore 12:00

Villarreal-Espanyol     2-2 Iborra (V) 37′, Cazorla (V) rig. 64′, Bonera (E) aut. 76′, Rosales (E) 81′

Ore 16:15

Betis-Atletico Madrid 1-0 Canales (B) rig. 64′

Ore 18:30

Eibar-Girona                  3-0 Pena (E) 37′, Charles (E) 46′ rig. 57′

Ore 20:45

Real Madrid-Alavés      3-0 Benzema (R) 30′, Vinicius Jr (R) 80′, Mariano (R) 91′

 

Villarreal-Espanyol. Il Sottomarino Giallo penultimo in classifica cercano i 3 punti per risalire la china, mentre i catalani dopo l’eliminazione in Copa del Rey per mano del Betis cercano riscatto in Liga. La prima occasione arriva all’11’ col tentativo da fuori di Santi Cazorla a lato di un soffio, la formazione di casa continua a spingere e al 26′ Ekambi si smarca in area e calcia a botta sicura vero l’angolino mancando lo specchio di pochissimo. Il forcing del Sottomarino Giallo porta al meritato vantaggio al minuto 37 quando Iborra da due passi ribadisce in rete sugli sviluppi di un corner dopo la traversa colpita da Gerard Moreno di testa, nel finale id tempo Moreno cerca l’eurogoal da furi sfiorando la traversa così si va a riposo sull’1-0 per il Villarreal. Nel secondo tempo Iglesias prova a scuotere i suoi con un destro a giro largo di un niente, al 59′ il Submarino Amarillo sfiora il tris col tiro a botta sicura di Pedraza che si schianta sul palo. Passano 4 minuti e l’arbitro assegna un rigore in favore dei padroni di casa che Santi Cazorla trasforma per il 2-0, al 76′ l’Espanyol rientra in partita grazie all’autorete di Bonera che insacca nella propria porta nel tentativo di liberare l’area. Nel finale l’Espanyol riesce a pareggiare il match con lo splendido sinistro a giro da fuori di Rosales che chiude il match sul definitivo 2-2.

 

Betis-Atletico Madrid. Gli andalusi dopo il passaggio nel turno in Copa del Rey dopo il 3-1 sull’Espanyol cercano un’altra vittoria anche in Liga, mentre i colchoneros proveranno a riportarsi a -3 dal Barcellona capolista. Il primo brivido arriva al 4′ col colpo di testa di Feddal respinto dall’ottimo Oblak sugli sviluppi di un angolo, la replica colchonera arriva al 13′ col tentativo aereo di Jose Maria Gimenez parato da Pau Lopez. Gli andalusi continuano a premere e al 22′ Joaquin converge e calcia a giro cercando il sette ma la sfera esce di poco, col passare dei minuti entrambe le squadre faticano a trovare il varco giusto per colpire così si va negli spogliatoi ancora fermi sullo 0-0. Nei secondi 45 minuti il Betis prova a schiacciare l’Atleti nella propria metà campo e al 64′ l’arbitro comanda un calcio di rigore in favore degli andalusi per un tocco di mano di Filipe Luis, prende la rincorsa dagli undici metri Canales che batte Obak con un sinistro a fil di palo. I madrileni sembrano aver accusato il colpo faticando a creare azioni degne di nota, solo all’85’ Griezmann prova a scuotere i suoi ma il mancino del francese esce su fondo chiudendo così la gara con la vittoria biancoverde.

 

Eibar-Girona. Gli armeros tra le mura amiche proveranno ad accorciare sulla zona Europa League, mentre i catalani scivolati al 14° posto proveranno in tutti i modi ad espugnare Ipurùa. I rojiblancos cercano il vantaggio già al 2′ col tiro a giro di Fernandez largo di un soffio, passano 3 minuti e Orellana prova a scuotere i suoi con un tiro dal limite che termina contro la traversa. Dopo un avvio molto equilibrato l’Eibar prende in mano le redini del match e al 38′ sblocca il punteggio col destro di potenza di Ruben Pena che s’insacca sotto al sette, nel finale di tempo non arriva la reazione del Girona così al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 degli armeros. Nel secondo tempo passano appena 11 secondi e Charles servito al limite stupisce tutti superando Bono con un bellissimo pallonetto da fuori area, la gara è a senso unico e al 56′ il direttore di gara assegna un rigore in favore degli armeros con Charles che realizza la personale doppietta mandando il pallone da una parte e la palla dall’altra. La terza rete ha chiuso definitivamente la partita con l’Eibar che amministra il possesso palla fino al triplice fischio conquistando meritatamente i 3 punti.

 

Real Madrid-Alavés. I blancos cercano l’allungo in classifica sul Siviglia per rimanere saldamente al terzo posto, mentre gli ospiti quinti in classifica proveranno ad avvicinarsi al Siviglia quarto per continuare a sognare la Champions. La prima occasione del match arriva al 9′ col tiro di Benzema alto di pochissimo, le merengues continuano ad attaccare e al 19′ Reguillon si crea lo spazio dal limite e calcio sfiorando la traversa. Il goal è nell’aria e al 30′ Karim Benzema sblocca il punteggio con un perfetto tap-in sull’assist filtrante di Reguillon, nel finale di tempo i blancos rallentano i ritmi chiudendo in vantaggio di una rete al duplice fischio. Nella ripresa Bale cerca il raddoppio servito solo davanti al portiere con Pacheco che ipnotizza il gallese, la replica dell’Alavés arriva al 66′ con Jony che si presenta davanti a Courtois ma l’ex Chelsea compie un miracolo in tuffo. Il Real gestisce la sfera e all’80’ concede il bis con Vinicuis Junior che servito da Asensio in area batte Pacheco con una rasoiata a fil di palo, nel finale arriva anche il tris di Mariano che di testa in tuffo trasforma in rete il cross di Odriozola chiudendo la sfida sul definitivo 3-0 merengue.

 

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Barcellona 50-Atletico Madrid 44-Real Madrid 42-Siviglia 36-Getafe 32-Betis 32-Alavés 32-Valencia 30-Real Sociedad 30-Eibar 29-Levante 27-Athletic Bilbao 26-Valladolid 25-Espanyol 25-Celta Vigo 24-Girona 24-Leganés 23Rayo Vallecano 23-Villarreal 19-Huesca 15

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.