ESCLUSIVA – M. Cambiaghi (att. Sassuolo femm.): “La realtà e la serietà mi hanno spinto ad accettare il progetto sassolese”

All'interno l'intervista all'attaccante del Sassuolo femminile

0

Il campionato di serie A femminile, mai come quest’anno è davvero avvincente, sia per la testa della classifica, ma anche per la zona retrocessione. Non mancano le sorprese come il Sassuolo di mister Piovani che è al quinto posto della classifica ed ha messo in difficoltà anche le prime della classe. Ilnapolionline.com ha intervistato l’attaccante della compagine sassolese Michela Cambiaghi sul momento della squadra e sul movimento femminile.

 

Dopo aver sfidato in pochi giorni il Milan di Carolina Morace, quali sono gli aspetti positivi e negativi della tua squadra? “In occasione della partita di campionato abbiamo avuto un black-out iniziale che abbiamo pagato nel punteggio. Andando avanti nel match siamo state brave a farle restare in dieci e a metterle in difficoltà. Per quanto riguarda la seconda gara l’abbiamo interpretato nel migliore dei modi, creando molte palle gol, però non le abbiamo concretizzato. Nel complesso una buona prova dove solo il risultato non ci ha dato ragione”

Sei passata dall’Atalanta Mozzanica al Sassuolo femminile, cosa ti ha spinto ad accettare il progetto sassuolese? “Mi ha colpito molto la realtà del Sassuolo, molto serio e che mette le calciatrici nelle condizioni migliori per rendere al massimo. Tra l’altro avevo già sentito parlare bene mister Piovani ed ero incuriosita nel poter lavorare con lui. Dal punto di vista personale era un’occasione per provare un’esperienza fuori casa, per poter crescere dal punto di vista calcistico, oltre che umano”.

Nel tuo ruolo di attaccante quali sono i modelli ai quali ti ispiri nel maschile e nel femminile? “Non ho un modello in particolare, ammiro molto i calciatori o giocatrici che sanno dare del tu alla palla e che giocano per la squadra. Su questo aspetto ce ne sono tanti che hanno questa caratteristica”.

Cosa ne pensi nell’attuale momento del movimento femminile? Vedi progressi oppure no? “Sono contenta della crescita dell’intero movimento femminile, in campo e non solo. Se guardiamo ai risultati la Nazionale italiana quest’anno giocherà i mondiali in Francia, una grande vetrina per questa disciplina. Senza dimenticare il marketing e l’aspetto che ora le partite vengono trasmesse in t.v. . Tutto questo non farà altro che portare a degli enormi benefici, ma la strada da percorrere è ancora lungo e ci sono ampi margini di crescita”.

Oggi sfiderete in casa il Pink Sport Bari, quali possono a tuo avviso essere le insidie che potreste incontrare contro la compagine pugliese? “Oggi avremmo dovuto affrontare la squadra pugliese, ma a causa del maltempo la sfida è stata rinviata a data da destinarsi. La prossima sfida sarà contro la Fiorentina e vista la classifica non sarà semplice. Loro sono tra le candidate a vincere il campionato, con elementi davvero validi. Noi dovremo per la gara del 9 Febbraio affrontarla nel miglior modo possibile per potercela giocare al meglio e perché no cercare di fare punti”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.