Umberto Chiariello: “La differenza tra Juve e Napoli non è Ronaldo…”

Ecco cosa serve davvero al club di De Laurentiis per avvicinare la Vecchia Signora

0

Nel corso della trasmissione radiofonica “Un Calcio Alla Radio” in onda su Radio CRC è intervenuto Umberto Chiariello col suo consueto “Editoradio”: “ Ho letto un dato ieri che mi ha fatto fare delle riflessione e che riguarda la bigliettazione del Juventus Museum, museo della Juventus. Nel 2018 lo stadio ha avuto un incremento di visitatori e nel periodo natalizio ha avuto un vero e proprio boom. Mi sono andato ad informare un biglietto al binario costa mediamente 15 euro e per alcune categorie 12 euro, facciamo un 12 euro di media. Facendo rapidi conti ho scoperto che la Juve prende quasi due milioni, però poi è il meno. Perché se uno va nei musei non te ne esci a mani vuote perché poi l’ultima stanza da visitare è lo store e da lì non esci vivo, specie se hai figli. Una famiglia mediamente consuma al bar del museo e allo store. Male che va spendi 80-100 euro. Alla fine dei conti ho calcolato che Il museo porta alla Juventus dieci milioni di euro. Ebbene signori il Napoli che ha avuto il giocatore più grande della storia, che da solo attirerebbe folle infinite di visitatori e a Napoli c’è anche chi è pronto a mettere a disposizione un vero e proprio museo di Maradona, che conosco personalmente e che ha conservato tutti i cimeli di Maradona, pensate se lo stadio del Napoli avesse un museo collegato cosa vorrebbe dire per la società Calcio Napoli in termini di ricavi economici. Ecco dove siamo arretrati. Non nella differenza per cui loro vanno a prendere Ronaldo e noi Kouame. La differenza parta dalle strutture, dal diversificare i ricavi e dall’implementare il fatturato tipico. Un museo del Napoli sarebbe il primo passo per avvicinarci alla Juventus”.

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.