Liga: L’Eibar fa la storia contro il Real, mentre tra Barça-Atleti termina in parità!

Le merengues cadono ad Ipurùa, mentre al Metropolitano il Barça pareggia nel finale

0

Sabato 24 novembre ore 13:00

Eibar-Real Madrid                  3-0 Escalante (E) 16′, Enrich (E) 52′, Kike (E) 57′

Ore 16:15

Valencia-Rayo Vallecano     3-0 Mina (V) 35′ 61′, Gameiro (V) 76′

Ore 18:30

Huesca-Levante                       2-2 Rivera (H) 23′, Roger (L) 45′, Etxeita (H) 52′, Boateng (L) 74′

Ore 20:45

Atletico Madrid-Barcellona 1-1 D. Costa (A) 77′, Dembelé (B) 90′

 

Eibar-Real Madrid. I padroni di casa hanno tutta l’intenzione di far valere il fattore campo nonostante il pronostico penda nettamente dalla parte madrilena, mentre i ragazzi di Solari cercano la vittoria esterna per portarsi momentaneamente a -1 dal Barcellona sbancando Ipurùa. In avvio i padroni di casa provano subito a mettere pressione ai blancos e al 16′ sbloccano il punteggio col tap-in vincente di Escalante che sfrutta una respinta corta di Courtois per l’1-0 armero, le merengues sembrano aver accusato il colpo e solo al 35′ riescono a rendersi pericolose col calcio di punizione di Gareth Bale ma Riesgo con un super intervento salva i suoi. Nel finale di tempo non arriva il pareggio madridista così si va a riposo col sorprendente vantaggio dell’Eibar. Nella ripresa gli armeros alzano il ritmo raddoppiando le marcature al 52′ col destro a incrociare di Sergio Enrich che bacia la parte interna del palo e s’insacca in rete, passano 5 minuti e arriva addirittura il tris dell’Eibar con Kike che da due passi a porta vuota sfrutta l’errato posizionamento dei difensori blancos. Il Real è KO e non riesce più a reagire così nel finale i padroni di casa fanno girare palla fino al triplice fischio per una vittoria che resterà negli annali della storia degli armeros.

 

Valencia-Rayo Vallecano. I padroni di casa con soli 4 punti sulla zona retrocessione non possono perdere altro terreno, mentre gli ospiti penultimi in classifica proveranno a sbancare il Mestalla per riaprire il discorso salvezza. Il primo brivido dell’incontro arriva al 3′ col siluro dal limite dell’area di Parejo che costringe Dimitrievski alla super parata in tuffo, il Rayo col passare dei minuti prende le misure all’avversario e sfiora il vantaggio al 22′ col tiro a botta sicura dai 20 metri di Advincula che si schianta sul palo a portiere battuto. Gli ospiti continuano a premere e al 34′ Embarba calcia a giro verso l’angolino mancando il bersaglio di un nulla, sul capovolgimento di fronte però il Valencia sblocca il match in contropiede con Santi Mina che liberato solo davanti al portiere con una perfetta sponda aerea di Rodrigo infila Dimitrievski con un destro vincente chiudendo così il primo tempo sull’1-0 valenciano. Nei secondi 45 minuti Rodrigo cerca il colpo del KO con un repentino tiro dal limite dell’area alto per una questione di centimetri, il Rayo non riesce a reagire così al 61′ Santi Mina sigla la personale doppietta con un tap-in vincente dal centro dell’area sugli sviluppi di un corner. Il raddoppio valenciano piega definitivamente le gambe agli ospiti che non riescono più a rientrare in partita e nel finale Gameiro cala il tris a seguito di un contropiede fulmineo così al triplice fischio i padroni di casa conquistano la vittoria.

 

Huesca-Levante. I padroni di casa fanalino di coda della Liga cercano disperatamente la vittoria per ridurre lo svantaggio ne confronti delle rivali, mentre i valenciani in corsa per un posto in Europa League non intendono cedere il passo. In avvio i ritmi non sono elevatissimi con entrambe le squadre ben messe in campo, la prima occasione dell’incontro arriva al 19′ con Pulido che da distanza ravvicinata sblocca il match ma il direttore di gara annulla tutto per offside dopo la segnalazione del VAR. Passano 4 minuti e Christian Rivera porta in vantaggio l’Huesca dopo aver ricevuto un assist col contagiri da Cucho, la replica del Levante arriva al 29′ con la traversa colpita direttamente su calcio d’angolo da Cabaco. Nel finale di tempo i valenciani riescono a pareggiare i conti col colpo di testa di Roger Marti che sovrasta tutti in area battendo Jovanovic per l’1-1 che chiude la prima frazione. Nel secondo tempo l’Huesca sigla il 2-1 grazie alla ree di Etxeita che nell’area piccola svetta più in alto di tutti, il Levante prova a reagire dopo il goal subito ma la vera reazione arriva solo al minuto 74 quando Emmanuel Boateng servito alla perfezione da Cabaco infila Jovanovic per il 2-2. Nel finale nessuna delle due squadre riesce a segnare il goal vittoria così al triplice fischio la contesa si chiude in perfetta parità.

 

Atletico Madrid-Barcellona. Al Wanda Metropolitano va in scena la super sfida tra colchoneros e blaugrana con i ragazzi di Simeone alla ricerca del primato in classifica, mentre quelli di Valverde cercano la prima fuga stagionale. Il Barça prova a gestire il possesso palla con una fitta rete di passaggi mentre l’Atleti tiene bene le posizioni e prova colpire negli spazi, la prima occasione arriva al 20′ col tiro dal limite di Sergi Roberto che impegna seriamente Oblak. Passano 3 minuti e direttamente su punizione Leo Messi cerca l’eurogoal ma il pallone termina alto di poco, col passare dei minuti la gara non accenna a decollare con i blaugrana in perenne possesso del pallone mentre i ragazzi di Simeone non intendono scoprirsi così si va negli spogliatoi ancora fermi sullo 0-0. Nella ripresa il primo sussulto arriva al 60′ con l’azione personale di Antoine Griezmann che arrivato al limite serve Diego Costa ma il tiro della punta spagnola si spegna sul fondo, col passare dei minuti i colchoneros alzano la pressione e al 77′ si portano in vantaggio grazie alla Premiata Ditta Griezmann-Diego Costa col primo che pennella in area per il secondo che di testa non perdona sugli sviluppi di un corner. Dopo il goal subito i catalani si gettano in avanti alla ricerca del pareggio e al minuto 90 Messi inventa un assist fantascientifico per Dembelé che davanti ad Oblak non perdona per l’1-1 che chiude la super sfida del Metropolitano.

 

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Barcellona 25Atletico Madrid 24-Siviglia 23-Alavés 23-Espanyol 21-Real Madrid 20-Levante 18Eibar 18-Valencia 17-Valladolid 17-Girona 17-Real Sociedad 16-Getafe 16-Betis 16-Celta Vigo 14-Leganés 13-Villarreal 11-Athletic Bilbao 10-Rayo Vallecano 7-Huesca 7

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.