Secondo il Mattino Ancelotti non ha inciso sulla vittoria, voto e commento

0

Dunque, è l’anno zero. O quasi. Quando inizia la gara con Mertens che torna alle origini e Insigne punta nel mezzo, con Callejon a fare da pendolino e a tramutare il 4-4-2 in un 4-3-3 si comprende che Re Carlo sta gettando le basi per un nuovo presente. Quindi, bisogna avere pazienza. Il problema non è quello che il Napoli prova a fare ma come lo fa: troppo lentamente. La questione è tutta nel passo e nel ritmo: basso. A questi livelli fa la differenza, c’è poco da fare. La duttilità che chiede ai suoi uomini, al momento, crea confusione. Al momento è così. In momenti del genere, serve il genio della lampada che esaudisce il desiderio. Il genio è Lorenzo Insigne che dopo quello all’Olimpico con la Lazio segna un altro gol decisivo. Voto Ancelotti 6

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.