Serie B: La doppietta di Cocco stende il Livorno all’Adriatico!

L'attaccante di casa trasforma due rigori con grande freddezza

0

Domenica 2 settembre ore 18:00

Pescara-Livorno 2-1 Cocco (P) rig,49′ rig.61′, Porcino (L) 68′

PESCARA (4-3-3): Kastrati, Balzano, Gravillon, Campagnaro, Del Grosso, Memushaj, Brugman, Melegoni (Kanouté 80′), Mancuso (Perrotta 88′), Cocco, Antonucci (Capone 73′).

A disposizione: Fiorillo, Elizalde, Perrotta, M. Ciofani, Ofrnasier, Scognamiglio, Crecco, Kanouté, Pepìn, Del Sole, Monachello, Capone.

Allenatore: Giuseppe Pillòn.

LIVORNO (3-5-2-): Mazzoni, Gonnelli (Raicevic 79′), Dainelli, Di Gennaro, Valiani, Luci, Rocca (Diamanti 58′), Fazzi, Porcino, Kozak, Giannetti (Murilo 45′).

A disposizione: Romboli, Zima, Albertazzi, Iapichino, Santini, Bruno, Maiorino, Soumaoro, Diamanti, Raicevic, Mirilo, Frick.

Allenatore: Cristiano Lucarelli.

Arbitro: Lorenzo Maggioni.

Ammoniti: Gravillon (P) 34′, Dainelli (L) 41′, Memushaj (P) 52′, Del Grosso (P) 77′

Note: recupero p.t. 1′, recupero s.t. 3′.

Primo tempo. I pescaresi dopo il pareggio contro la Cremonese cercano la prima vittoria in campionato, mentre i livornesi all’esordio in stagione in cadetteria cercano solo i 3 punti. La prima occasione da goal arriva al 6′ col tiro improvviso di Libor Kozak ma Kastrati si supera respingendo la sfera, la replica dei pescaresi arriva al minuto 18 quando Melegoni a seguito di un perfetto inserimento colpisce col destro ma Mazzoni salva i suoi. In questa fase i biancazzurri provano a schiacciare i livornesi e al 32′ Mancuso partito sul filo del fuorigioco s’invola verso la porta ma il suo mancino esce id un soffio, passano 2 minuti e l’arbitro assegna un calcio di rigore in favore del Livorno per un fallo di Gravillon su Rocca. Prende la rincorsa dagli undici metri Giannetti che incredibilmente calcia sul fondo sprecando tutto, dopo il pericolo scampato il Pescara prova a riorganizzarsi ma al duplice fischio di Maggioni il punteggio è 0-0.

Secondo tempo. Nella ripresa Di Gennaro atterra in area Balzano così per l’arbitro ci sono gli estremi del calcio di rigore per il Pescara, sul dischetto di presenta Cocco che spiazza Mazzoni per l’1-0 biancazzurro. Al 60′ il direttore di gara assegna il terzo rigore del match e il secondo per il Pescara per un fallo di Gonnelli su Melegoni, si ripresenta dagli undici metri Cocco che fa doppietta nonostante Mazzoni avesse intuito l’angolo di tiro. Il Livorno dopo il goal subito le prova tutte per rientrare in partita e al 68′ Porcino riceve da Diamanti in area e col mancino al volo accorcia le distanze, al 75′ i padroni di casa provano a chiudere il match col destro di Capone che chiama in causa ancora una volta Mazzoni. Nel finale Kozak si fionda su un pallone messo in mezzo ma l’ex Lazio id testa colpisce in pieno il palo sfiorando il pareggio, l’assedio livornese non porta a nulla così al triplice fischio il Pescara conquista i 3 punti.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Cittadella 6-Pescara 4-Padova 4-Spezia 3-Venezia 3-Cremonese 2-Palermo 2-Lecce 1-Benevento 1*-Ascoli 1Perugia 1Verona 1**Cosenza 1**Salernitana 1-Brescia 1-Livorno 0-Carpi 0-Crotone 0Foggia -5.

*RIPOSA

**Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.