Serie B: I satanelli allo Zaccheria continuano a sognare la Serie A!

I ragazzi id Stroppa asfaltano l'Ascoli dominando dall'inizio alla fine

0

Venerdì 13 aprile ore 19:00

Foggia-Ascoli    3-0    Deli (F) 24′, Mazzeo (F) 44′, Loiacono (F) 57′

Primo tempo. I satanelli allo Zaccheria cercano 3 punti importantissimi per provare ad alimentare il sogno play-off, i marchigiani però in piena lotta salvezza non possono perdere altro terreno. Sin dai primi minuti la formazione di casa alza il proprio baricentro alla ricerca del goal mentre l’Ascoli prova a tenere il campo per poi ripartire in contropiede, al 7′ Nicastro serve Mazzeo che dal vertice dell’area manca di poco il palo. Passano 3 minuti e Nicastro dai 20 metri tenta una spettacolare semirovesciata che Agazzi blocca in bello stile. La formazione marchigiana non riesce mai a creare pericoli dalle parti di Guarna che per il momento è uno spettatore non pagante, il forcing rossonero da i suoi frutti al minuto 24 con Deli che dopo uno scambio con Mazzeo al limite si presenta davanti al portiere avversario sbloccando il punteggio. Col passare dei minuti gli ospiti provano a replicare ma la difesa foggiana regge l’urto e rischia pochissimo, al 39′ Davide Agazzi ci prova dal limite ma il quasi omonimo Michael Agazzi si distende e fa sua la sfera. Passano 5 minuti e Mazzeo dopo una respinta di Agazzi è il più lesto di tutti a depositare la palla in rete per il 2-0 in favore dei ragazzi di Stroppa, arriva il duplice fischio dell’arbitro che manda le squadre negli spogliatoi con i padroni di casa avanti di due reti.

Secondo tempo. Nella ripresa è sempre la squadra di Stroppa che attacca e al 55′ il direttore di gara assegna un calcio di rigore ai rossoneri per un fallo di Agazzi su Deli col portiere ascolano espulso per chiara occasione da goal, parte dagli undici metri Mazzeo ma il neo entrato Lanni si distende e respinge la sfera in angolo. Sugli sviluppi del corner Kragl mette in mezzo un pallone prelibato che Loiacono trasforma nel 3-0 chiudendo i giochi, al 59′ Mengoni prova a suonare la carica ai suoi ma il suo colpo di testa sfiora il palo. In questa fase il Foggia gestisce il vantaggio forte dell’uomo in più mentre i marchigiani le provano tutte per non subire una goleada, col passare dei minuti la difesa del Foggia non rischia più nulla e al 79′ Beretta in spaccata sul cross di Duhamel sfiora il pallone solo sul secondo palo. Nel finale non succede altro così al triplice fischio di Fourneau i satanelli si portano a 49 punti mentre l’Ascoli ora rischia l’allungo delle dirette concorrenti.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Empoli 67-Palermo 58-Frosinone 58-Parma 56-Bari 54-Perugia 53-Venezia 50-Cittadella 50-Foggia 49-Carpi 48-Spezia 46-Salernitana 42-Cremonese 41-Brescia 41-Novara 39-Avellino 39-Pescara 38-Cesena 37-Virtus Entella 36-Ascoli 36-Pro Vercelli 31-Ternana 30

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.