LEGA PRO – La finale sarà Alessandria-Parma

La compagine piemontese hanno battuto per 2-1 la Reggiana

0

Sarà Parma-Alessandria la finale playoff di Lega Pro. Al Franchi, i grigi si impongono per 2-1 sulla Reggiana e si giocheranno la Serie B nel match decisivo di sabato contro i gialloblù. Subito in vantaggio i piemontesi con Gonzalez, che al 4′ batte in contropiede Narduzzo. Il numero 18 è ancora protagonista nella ripresa con la doppietta al 66′. Il gol di Guidone al 78’ serve solo a rendere più vibrante il finale, ma il risultato non cambia.

Al Franchi, i primi fuochi d’artificio esplodono dopo soli 4 minuti: Gonzalez punisce la fin troppo alta e disattenta difesa della Reggiana. L’ex Novara, solo davanti a Narduzzo in contropiede, batte il numero 12 emiliano sul secondo palo. Il numero 18 è ancora protagonista alla mezz’ora quando, dopo un contropiede, tenta il sinistro a giro che non sorprende l’estremo difensore. Al minuto 33, la Reggiana protesta: fallo di Celjak su Cesarini in area, ma Perotti non indica il dischetto e fa proseguire il gioco. Alla distanza, gli uomini di Menichini crescono: al minuto 37′, è ancora il numero 7 ad andare vicino al pareggio con un destro a giro che scheggia il palo. Finale nervoso: ammoniti sia Cesarini per una gomitata che Bocalon. Il primo tempo si chiude con ancora Gonzalez protagonista: il suo sinistro dal limite dell’area termina alto sopra la traversa a pochi istanti dal duplice fischio di Perotti.

Nella ripresa, ad andare vicino al gol è Marchi, che gira di sinistro un cross dalla destra di Ghiringhelli, ma la sfera finisce a lato. La Reggiana parte meglio e si vede: al minuto 56, Genevier accarezza l’incrocio con una punizione che sfiora il palo alla sinistra di Vannucchi. Pillon è costretto a togliere Bocalon, nervoso e a rischio espulsione, per far entrare Fischnaller. Nel momento migliore degli emiliani, l’Alessandria raddoppia: al 66′, contropiede fulmineo di Gonzalez, che supera Spano in velocità e, solo davanti a Narduzzo, replica il gol nel primo tempo con un diagonale mancino che vale la sua personale doppietta. Menichini si gioca il tutto per tutto inserendo Guidone al posto di Bovo. E’ proprio il neoentrato a firmare il gol della speranza, ribadendo in rete un cross dalla sinistra. L’Alessandria prova allora a chiuderla, sempre con il solito Gonzalez: prima una punizione bloccata da Narduzzo, poi con un sinistro dal limite dell’area deviato in corner. E’ ancora Guidone, di testa, a sfiorare il pareggio su calcio d’angolo all’86’. Pillon, a pochi istanti dal recupero, si copre togliendo un fenomenale Gonzalez e Nicco, inserendo rispettivamente Mezavilla e Barlocco. Dopo sei intensissimi minuti di recupero, i grigi possono festeggiare. Sabato, a contendersi, ancora al Franchi di Firenze, il quarto posto in Serie B dopo Cremonese, Venezia e Foggia, saranno Parma e Alessandria.

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.