Mertens: “Non sono un falso nueve! Gente a Napoli speciale”

0

In una lunga intervista concessa al portale bleacherreport.com, Dries Mertens parla della sua nuova vita calcistica e privata in quel di Napoli. Questi i passaggi più importanti e significativi: “Odio quando si paragona l’anno scorso con questo, stiamo facendo bene e ne siamo orgogliosi, io in primis. Il passato da non dimenticare è quello con Maradona, lui è stato davvero speciale. La gente a Napoli ti fa sentire importante, essere una persona famosa qui è davvero speciale. Ti fermano per strada e ti dimostrano continuamente il loro affetto. Il mio stile di vita è cambiato, diventando meno tranquillo di quando ero in Olanda. Adattarmi a giocare come punta centrale non è stato difficili, mi è sembrato tornare bambino quando giocavo per strada e l’unico obiettivo era segnare. Forse il senso del gol mi è venuto da lì. Le persone mi chiamano falso nueve solo per la mia altezza, non perché non sia in grado di segnare. La mia evoluzione mi ricorda quella di Michael Owen. Higuain si è congratulato con me per ciò che sto facendo, siamo amici: al di là di tutto lui è una grande attaccante, vive solo per il gol.”

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.