In patria il Mertens “falso nueve” è bocciato, ma il folletto a Sarri garantisce il contrario

0
L’attaccante, nel Belgio, lo fa Mertens. Lukaku, Benteke, Origi: no. Mertens. E’ lui l’ormai famoso falso nueve. Dopo Sarri anche il commissario tecnico belkga lo schiera così. Un esperimento, a detta dei media, che non ha funzionato. Eppure il folletto belga del Napoli, a fine partita, si è dichiarato soddisfatto. «È una posizione che mi si addice quella del falso nove», con tanto di messaggio diretto anche a Maurizio Sarri.Mertens Belgio «Se lo riterrà necessario giocherò ancora con piacere in questo ruolo. Per me quello che conta è andare in campo». Esperimento che però con la maglia del Belgio si è rivelato poco efficace. «Ho giocato da falso nove contro l’Olanda, è vero, ma le cose non sono andate benissimo». Colpa, probabilmente anche del diverso sistema di gioco rispetto a quello che caratterizza il Napoli. Meno manovra verticale e poco fraseggio palla a terra, elementi che per forza di cose danneggiano la figura dell’attaccante esile e brevilineo posto al centro del tridente. Con la maglia del Napoli, infatti, Mertens ha già segnato sei reti: ben distribuite tra campionato (tre) e Champions (tre). A questo però andrebbe detto che a parte le due reti contro Besiktas ed Empoli, le altre 4 sono arrivate con il belga che partiva da esterno del tridente d’attacco. (Il Mattino)
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.