Gabbiadini in azzurro: è sempre una questione di stile!

0

Insigne sembra essere inadatto a questa maglia, almeno così fa intendere Conte, Gabbiadini, invece, pare di no, nonostante sia “riserva” nel Napoli di Sarri. Anzi, il bergamasco è talmente adatto da diventarne modello d’eccezione. Manolo Gabbiadini è infatti uno dei tre testimonial della nuova divisa azzurra insieme a Buffon ed Astori. Per rappresentarla, come attaccante, viene scelto un giocatore che nel suo club non gioca praticamente mai, ma che fa parte del gruppo azzurro e dei programmi del Napoli.
Capocannoniere dell’Europa League, in campionato Manolo ha sommato 190 minuti, alla media poco entusiasmante di poco più un quarto d’ora a partita. D’altronde Sarri lo aveva fatto intendere chiaramente agli albori della stagione: Manolo è considerato l’alternativa a Higuain, più che un suo possibile partner d’attacco. Una staffetta, quella con il Pipita, che è diventata un marchio di fabbrica di Sarri, come l’altra tra Insigne e Mertens. Ma se il sorriso si è affievolito, trasformandolo in un bomber triste, la sua reazione alla panchina non è cambiata: low profile, zero polemiche. Manolo modello di comportamento, oltre che di stile. Lo si legge su Il Mattino

Factory della Comunicazione

La Redazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.