È stato l’avvocato di Maradona, morto sul palco durante una conferenza. I dettagli

0

Oratore straordinario fino all’ultimo istante della sua vita. Vincenzo Maria Siniscalchi, avvocato penalista napoletano, un principe del foro, è morto ieri a Napoli a 92 anni. Mentre parlava a un convegno organizzato dall’A.N.P.I allo storico cinema Plaza, al centro del quartiere Vomero: aveva deciso di non intervenire da remoto e così, poco dopo le 17, puntualissimo, ha preso la parola. Emozionato. Ma dopo qualche minuto ha accusato un malore: s’è accasciato e a nulla sono valsi i tentativi di rianimazione degli uomini del 118, chiamato contestualmente. Al suo fianco c’era il vice presidente della Camera, Sergio Costa: «Che grande dispiacere, praticamente mi è morto tra le braccia. L’unica consolazione è che se n’è andato mentre faceva ciò che amava». Siniscalchi è stato l’avvocato di Diego Armando Maradona: indimenticabili, le sue difese. Ha seguito anche Franco Califano, Gigi Sabani (di cui era amico), Tinto Brass, Michelangelo Antonioni e tanti politici. Ha lasciato tracce indelebili nei processi di Tangentopoli e di altri casi di spicco della scena italiana. Personaggio poliedrico e brillante, non è stato soltanto uno straordinario avvocato penalista: membro del Csm, deputato per tre legislature, critico e produttore cinematografico. 

 

Factory della Comunicazione

Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.