Coppa d’Africa, Nigeria-Sudafrica 5-3 dcr: succede di tutto ma le Super Aquile vanno in finale, Osimhen sostituito

0

Partita folle, incredibile, con dei momenti parossistici. Alla fine i rigori sorridono ai nigeriani, senza avvalersi dagli undici metri, sia in partita che nella sequenza, di Victor Osimhen, ancora a secco di reti, dopo l’unica marcatura in apertura della manifestazione iridata.

Factory della Comunicazione

LA PARTITA – Sembrava una partita del tutto tranquilla. Primo tempo dove il Sudafrica mostra il suo lato migliore, quello dell’organizzazione a fronte di una tecnica media inferiore a quella della Nigeria. I primi 45 minuti scivolano via senza sussulti; nella seconda frazione, la trama della partita cambia, il possesso della palla passa ai nigeriani che non riescono ad imbastire azioni manovrate ma vivono sulla spinta delle individualità. Su una di esse, per merito di Victor Osimhen che si porta dietro ben 4 difensori, per l’intervento scomposto di Mvala, l’arbitro egiziano Omar decreta la massima punizione che Troost-Ekong, in modo non impeccabile, trasforma nel vantaggio delle Super Aquile. E qui il destino sembrava ormai scritto…

FOLLIA DA COPPA D’AFRICA – Succede di tutto: su un’azione sudafricana dove l’arbitro non rileva nulla di particolare, scaturisce la ripartenza nigeriana, conclusa con il raddoppio di Osimhen. Ma il VAR richiama l’attenzione del giudice di gara mostrando come nell’area di rigore nigeriana Yusuf abbia commesso fallo su Percy Tau, rifilandogli un calcione. Cambio di decisione: rete annullata e calcio di rigore ai Bafana Bafana, realizzato da T. Mokoena.

SUPPLEMENTARI – L’ulteriore mezz’ora di gioco non spezza l’equilibrio ma l’episodio più eclatante è la sostituzione, tra l’incredulità generale, di Victor Osimhen con Moffi. Il neo entrato, dopo pochi istanti, s’invola verso l’area sudafricana, venendo fermato da una scivolata di Kekana che dopo pochi attimi di panico con consulto al VAR, viene espulso assegnando calcio di punizione dal limite.

RIGORI – Dai rigori si manifesta evidente la differenza di esperienza fra le due compagini. Per la Nigeria sbaglia Ola Aina che calcia alto, per il Sudafrica sbagliano T. Mokoena e Makgopa, entrambi parati da Nwabili. Il rigore che manda la Nigeria in finale è di Iheanacho.

 

NIGERIA – SUDAFRICA 5-3 DCR (0-0, 1-1; 0-0, 0-0)

 

 

Fonte tabellini: diretta.it

A cura di Domenico Rusciano

 

 

 

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.