Serie A, 12a Giornata, Monza-Torino 1-1: un buon Toro fermato dal solito neo-nazionale

0

Pareggio salomonico all’U-Power Stadium, la posta divisa per rimpinguare una buona classifica. Tra Monza e Torino si decide tutto nella ripresa, nel giro di tredici minuti. Apre le danze il tanto vituperato Ilic al 55′ alla prima rete stagionale, risponde Colpani al 65′,  fresco di convocazione dal commissario tecnico della nazionale Luciano Spalletti, sfruttando un evidente errore di Gineitis. Poi la partita vive un sostanziale equilibrio, buone occasioni da ambo le parti ma la cattiveria dei giorni migliori, latita. Anche il numero degli ammoniti dice molto sulla sfida, appena quattro ammoniti, i primi due nel giro di tre minuti, tra il 67′ e 69′, poi altri due sanzionati nei  minuti finali.

 

Factory della Comunicazione

Alla fine sia Palladino che Juric possono guardare al futuro con rinnovato ottimismo, allungando la striscia dei risultati utili consecutivi a tre; il prescelto di Berlusconi e Galliani veleggia a ridosso dell’Europa calcistica, giocando un buon calcio, confermandosi squadra di buon livello, con alcune individualità interessanti; segna poco con una fase difensiva solida. Alla ripresa delle ostilità, vedrà i brianzoli alternare le difficoltà e le insidie degli avversari, il 26 saranno di scena ad ora di pranzo alla Unipol Domus Arena di Cagliari contro una formazione in forma ed in piena lotta salvezza con rinnovato ottimismo, al di là della sconfitta allo Stadium.

 

 

Il Torino dista dai biancorossi appena un punto, con l‘Europa non troppo distante; dopo il periodo nefasto iniziato il 24 settembre e concluso ufficialmente il 28 ottobre con la vittoria di Lecce, ha riportato più serenità nel gruppo granata, forse meno nella tifoseria ma solo attraverso le vittorie e le prestazioni positive potrà cambiare il loro umore. Alla ripresa, il Toro farà visita ad un’altra bella realtà del massimo campionato italiano, il Bologna di Thiago Motta e fino alla fine dell’anno solare, gli avversari sono quasi dello stesso livello; così Juric potrà togliersi qualche altra soddisfazione, oltre all’immancabile sassolino.

MONZA – TORINO 1-1 (0-0)

Monza (4-2-3-1): Di Gregorio; D’Ambrosio (dal 90′ Pedro Pereira), Caldirola, A. Carboni, Kyriakopoulos; Gagliardini, Bondo (dal 58′ Dany Mota); Ciurria (dal 58′ Birindelli), Colpani (dall’81’ V. Carboni), Pessina (Cap.); L. Colombo. A Disposizione: S. Gori, Lamanna; Bettella, F. Carboni, Cittadini, G. Donati; Akpa Akpro, Ferraris, Machin; Maric. Allenatore: R. Palladino.

Torino (3-4-1-2): V. Milinkovic-Savic; Tameze (dall’85’ Vojvoda), Buongiorno, R. Rodriguez (Cap.) (dal 71′ Zima); Bellanova, Linetty (dal 34′ Gineitis), Ilic, S. Lazaro; Vlasic; A. Sanabria (dall’85’ Radonjic), D. Zapata. A Disposizione: Gemello, Popa; N’Guessan, Sazonov; Karamoh, Seck; Soppy, Pellegri. Allenatore: I. Juric.

Arbitro: Doveri (Roma 1)

Marcatori: 55′ Ilic, 63′ Colpani

Ammoniti: Gineitis, Kyriakopoulos, Juric, Radonjic

 

 

A cura di Domenico Rusciano

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.