E poi Dimaro inizia a cantare: la festa non è mai finita

0
Ore 20.26. Il primo a scendere dal pullman è il vicepresidente, Edo De Laurentiis. Poi, lui: Rudi Garcia. Ad attenderlo in albergo c’ è Aurelio De Laurentiis. Pochi gli azzurri scudettati: Juan Jesus, Mario Rui, Olivera, Politano, Demme, Gaetano, Zedadka e Zanoli. Gli altri sono attesi tra martedì e mercoledì: da Osimhen a Kvaratskhelia, passando per Di Lorenzo, Lobotka, Simeone e tutti gli altri nazionali.
Dimaro è esplosa, scrive il CdS: “L’entusiasmo del popolo è quello di maggio: la festa non è mai finita. Dimaro ieri pomeriggio dormiva, sembrava deserta, ma intorno alle 18 è successo qualcosa: tutti fuori, tutti a correre e a cantare in attesa dei campioni. Oggi, intanto, si comincia a lavorare allo stadio di Carciato. Una full immersion salvo cambi di programma in corsa: tutte sedute doppie fino a mercoledì (incluso). Giovedì, poi, l ’ esordio con i dilettanti dell’ Anaune” 

Factory della Comunicazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.