L’Avellino espugna il Liguori e continua a risalire: 3-1 alla Turris

0

7 punti in 7 giorni, potrebbe il titolo di un remake leggermente modificato del celebre film di Verdone e Pozzetto. Regista del nuovo “film”, Massimo Rastelli che sta risollevando passo dopo passo l’Avellino.
Gli irpini, dopo la vittoria col Taranto e il buon pareggio con la Juve Stabia nel turno infrasettimanale, vincono 3-1 a Torre del Greco e continuano a risalire la china.

Factory della Comunicazione

Ottima la prova degli irpini che pronti via rispondo colpo su colpo ad una buona Turris. La squadra allenata da Di Michele sfiora il gol in un paio d’occasioni con Leonetti e Vitiello, ma l’Avellino resiste, tiene botta e passa in vantaggio al 28′ con Tito. L’esterno con un tiro di controbalzo da 30 metri pietrifica Perina.
Gli irpini salgono ulteriormente di giri e dopo 5 minuti trovano il 2-0 con Gambale. L’ex Montevarchi trova in mischia di testa la rete del doppio vantaggio.

I corallini non ci stanno e si gettano all’arrembaggio nell’area biancoverde per cercare il gol del 21 che trovano con il grande ex Maniero. L’attaccante napoletano trova la zampata vincente in mischia e si scusa con i tifosi irpini presenti al “Liguori”. 2-1 all’intervallo.

Nella ripresa i corallini partono con le stesse modalità del finale di primo tempo ma non trovano il gol nonostante due buone occasioni per Leonetti e Acquadri. Nel contempo l’Avellino tiene bene il campo e prima sfiora il 3-1 con Gambale e poi lo trova al 65′ ancora con Tito. Il terzino approfitta di un rilancio sbilenco della difesa biancorossa e fa partire un sinistro, quasi fotocopia del primo gol, che batte l’incolpevole Perina. Rete che sancisce il risultato finale.

Un 31 che ridà ulteriore ossigeno alla classifica dell’Avellino e inguaia la già traballante posizione della squadra di Torre del Greco. Adesso per gli irpini domenica c’è la Fidelis Andria fra le mura amiche ma senza spettatori, il “Partenio-Lombardi” paga con un turno a porte chiuse i fatti di Foggia del mese scorso.


TURRIS-AVELLINO 1-3 (1-2)

Reti: 28′ 64′ Tito, 32′ Gambale, 37′ Maniero.

TURRIS (4-4-2): Perina; Manzi, Boccia, Frascatore, Contessa; Ercolano (57′ Giannone), Acquadro (83′ Ardizzone), Gallo (75′ Longo), Vitiello (57′ Haoudi); Maniero, Leonetti.  Non entrati: Donini, Fasolino, Aquino, Finardi, Di Franco, Stampete. All.: Di Michele.
AVELLINO (4-3-1-2): Pane; Rizzo, Moretti, Auriletto, Tito (72′ Zanandrea); Maisto (77′ Illanes), Matera (83′ Franco), Casarini (72′ Garetto); Russo; Trotta, Gambale. Non entrati: Marcone, Aya, Ceccarelli, Guadagni, Kanoute, Murano. All.: Rastelli.

Arbitro: Michele Delrio della sez.di Reggio Emilia.
Assistenti: Maicol Ferrari, Giacomo Monaco, Giorgio Vergaro.

Ammoniti: 15′ Tito e 77′ Matera.

Alberto Caccia

 

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.