Foggia: “Copiavamo Maradona, mia madre mi fece l’orecchino come il suo”

0

maradonaA Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Pasquale Foggia, direttore sportivo del Benevento: “Due anni senza Diego, un giorno particolare, triste per tutti gli amanti di questo sport. Ricordiamo una figura molto legata a noi napoletani, è stato un giocatore irripetibile. Per un calciatore mettere piede al Diego Armando Maradona di Fuorigrotta è un orgoglio e un qualcosa da raccontare. Anche se era un’ amichevole, vincere col Benevento al Maradona è stato qualcosa di prestigioso e affascinante per noi. Per noi fu una serata importante, con la gioia di aver giocato in quello stadio. Il ricordo più bello? L’orecchino che mi fece mia madre. Quando arrivò Diego a Napoli tutti mirammo a copiargli la moda. E’ l’aneddoto più bello che ho, oltre quando l’incontrai a Dubai. Quando Diego allenava lì, andai a trovarlo. E’ stato qualcosa di emozionante, per noi ha rappresentato tutto ciò che è incredibile. Diego è stato l’irraggiungibile. Ho un suo autografo su un foglio da allenamento dell’Argentina… Il Napoli attuale? Siamo nati scaramantici, ma vedere questo Napoli è davvero bello. Fa un calcio straordinario, è dura reggere il confronto con loro durante il campionato. La gara contro la Reggina? Sarà una gara importante, abbiamo recuperato un bel po’ di giocatori. Faremo una partita dove metteremo tutto quello che abbiamo, sperando di fare risultato. Siamo fiduciosi”.

Factory della Comunicazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.