CALCIO FEMMINILE – Linari e Bergamaschi, dopo la Spagna, lanciano la sfida in vista degli Europei

Le azzurre proseguono la preparazione in vista degli Europei. Il 10 esordio contro la Francia

0

Dopo il pari di ieri pomeriggio allo stadio “Patini” di Castel di Sangro contro la Spagna, l’Italia prosegue la preparazione in vista degli Europei. Il 4 le azzurre partiranno alla volta di Manchester, dove il 10 Luglio ci sarà l’esordio contro la Francia. Attraverso i canali della Figc le parole di Elena Linari e Valentina Bergamaschi.

 

Elena Linari (dif. Italia): “Un risultato positivo e un test sicuramente di alto livello, contro una Nazionale forte, brillante e preparata. Abbiamo sofferto soprattutto nella prima parte di partita, ma eravamo preparate a farlo. Secondo me dobbiamo migliorare molto nelle ripartenze e nel gestire la palla nei momenti di pressione, ma la sensazioni sono sicuramente positive. Nel primo tempo loro erano fresche e ci hanno messo sotto. Noi abbiamo fatto anche tanti contropiedi, che hanno stancato le nostre attaccanti. Ma era un test importante anche per capire la nostra condizione fisica e la nostra tenuta mentale. Ora abbiamo due giorni di riposo e poi siamo pronte al grande viaggio. Cosa ci portiamo in valigia? Le buone sensazioni di oggi, l’entusiasmo e la voglia di fare un grande Europeo. Sono contenta per i tifosi che erano presenti qui. Ci fa capire lo sviluppo del calcio femminile, la crescita costante di pubblico e di attenzione. Speriamo di poter continuare così”.

Valentina Bergamaschi (dif. Italia): “Abbiamo giocato una grandissima partita a viso aperto contro una avversaria insidiosa e tosta. Credo sia un buon test per i prossimi Europei”. “Siamo a un buon livello generale – ha aggiunto la centrocampista del Milan – e nella prima partita contro la Francia, vista anche la gara di oggi contro la Spagna, non avremo nulla da temere. Possiamo giocarcela e conterà lo spirito, che farà la differenza nel torneo in Inghilterra. Finalmente partiamo, abbiamo fatto una preparazione lunga, faticosa e pesante. Un risultato del genere, pur essendo un pareggio, dà morale e ci aumenta la pressione, ma siamo un grande gruppo e siamo consapevoli della nostra forza”.

Fonte: lfootball.it

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.