Furio Focolari, giornalista: “Fino a qualche giorno fa, avrei detto che il Napoli era più forte per distacco”

0

A Punto Nuovo Sport Show, Furio Focolari, giornalista:

Factory della Comunicazione

“Ho criticato tanto Sarri, ma lo sto rivalutando nelle ultime giornate. Ha fatto un mezzo passo indietro. Così come la squadra ne ha fatto uno per andargli in contro. All’inizio ha avuto un atteggiamento scostante nei confronti di alcuni giocatori. Mettendo fuori Leiva, Lazzari, Luis Alberto, a vantaggio di giocatori di seconda fascia come Hysaj, Basic e Cataldi. Li ha rimessi in campo ultimamente. Cercando di convincerli a giocare come lui vuole. Anche perché i calciatori si sono impegnati un po’ di più. La Lazio ha vinto 0-3 a Firenze. La partita successiva è tornato un po’ sui suoi passi e la Lazio ha perso 4-0 con il Milan. Quella dopo ancora ha rimesso quelli che sto dicendo, 3-0 al Bologna. Ieri la Lazio ha fatto un 2-2 con otto chiare occasioni da gol. Quando hai uno come Luis Alberto, non puoi tenerlo mai fuori. Ora che è diventato titolare inamovibile non lo critico più. Ma se mi tieni fuori Lazzari per Hysaj non ci siamo. Ci sono diverse categorie tra loro. L’albanese fa disastri inenarrabili, anche ieri sera ne ha fatto uno. Mourinho bollito? Bisognerebbe essere attenti ad avere i vari curriculum. Lui ne ha uno straordinario. A parte il 2017, l’ultima vittoria è datata 2013. Mourinho non vince da dieci anni. Intanto ci sono stati due mezzi esoneri, tra Tottenham e Manchester. Ha litigato con tutti i giornalisti inglesi. Lo consideriamo un genio. Perché gioca una partita disgustosa contro il Genoa penultimo e, a fine partita, non si parla di campo. Ma riesce a trovare tutt’altro. La mancanza di gioco non viene mai al centro dell’attenzione, perché svia il discorso su altre cose. Questo è un genio. Lazio-Napoli? La Lazio ha ancora velleità di Champions League. A quattro punti dalla Juve, che non è una macchina da guerra. Fino a qualche giorno fa, avrei detto che il Napoli era più forte per distacco. Ma ieri la partita è stata molto brutta. Sul 2-1 il Barcellona entrava ovunque. Ha avuto otto palle gol nitide. Non è il solito Barcellona di Messi. Non puoi prendere quattro gol. Ha messo dentro Fernan Torres, Aubameyang e Traoré, ma la squadra è quella bene o male. Il primo tempo mi ha lasciato di stucco. Gli spagnoli facevano ciò che volevano. L’unica trama del Napoli era palla lunga su Osimhen. Quel Napoli lì, se giocasse in tal modo a Roma, con la Lazio, perderebbe”.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.