Tre città del Canada coinvolte nei mondiali calcio 2026. Casuale il trasferimento di Insigne?

0

Le immagini di Roma, della firma con parenti e agente per andare via a Toronto devono essere solo un ricordo. «Resterà a Napoli fino a giugno, non andrà via prima. È concentrato sull’azzurro e lo sarà fino alla scadenza del suo contratto. Non c’è nulla di strano, è il suo lavoro» ha provato a spiegare ieri a Radio Marte Andrea D’Amico, uomo chiave nella trattativa che porta Insigne in Canada, da tempo abile a muoverne i fili e a convincere le parti. «Sono contento della trattativa fatta. È stato un affare importante per un calciatore importante. Non uscirà dai radar: la Mls è una Lega di grande livello, organizzata, in costante crescita. Nel 2026 i Mondiali si giocheranno proprio lì e ci sono tante proprietà americane nel calcio italiano». Insomma, Insigne non deve preoccuparsi di quello che sarà il suo futuro con l’altro azzurro, quello della Nazionale.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.