Orrico, ex allenatore: “Spalletti mi ha confessato che ha sempre sognato di allenare il Napoli. Ha una carta nascosta formidabile…”

0
“Il lavoro degli allenatori è complicato: puoi fare tutto bene, alla perfezione, ma un episodio può farti perdere una partita. Ovvio che, nell’arco di un campionato, i valori vengono fuori, dunque dobbiamo aspettare ancora un po’ prima di dire chi è la squadra favorita – queste le parole di Corrado Orrico, ex allenatore, fra le tante, dell’Inter, ed opinionista Sky, ai microfoni di “1 Football Club”, trasmissione prodotta dalla testata “IlSognoNelCuore” e condotta da Luca Cerchione, in onda dal lunedì al venerdì dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio -. Ho grande fiducia nel lavoro di Spalletti, il quale mi dice di essere soddisfatto per la rosa che ha a disposizione. A queste condizioni credo che se la giocherà fino alla fine, come fece l’altro toscano, Sarri, sulla panchina partenopea. Luciano è un fantasioso, cerca sempre soluzioni migliori, e so che ha studiato e si è aggiornato tanto in questi due anni. A Roma ed a Milano ha rovinato un po’ il suo lavoro a causa del cattivo rapporto con i giornalisti, gli ho consigliato di stare più tranquillo ed aspettarsi le critiche. Mi ha sempre detto che sognava di allenare il Napoli, ci è arrivato e sta già dimostrando il suo lavoro. Mi dice che ha una carta nascosta formidabile, che si chiama Dries Mertens, di cui nessuno parla. Petagna? Quando è arrivato al Napoli era fuori forma e dissi che non era all’altezza della maglia azzurra, mentre ora, in parte, ha recuperato. Inter? Hanno fallito in Champions con Conte, non credo possano fare qualcosa di positivo con Inaghi. Per me, i nerazzurri si sono indeboliti, al contrario di ciò che dicono tutti. Hakimi e Lukaku non si possono sostituire, nonostante abbiano preso Dzeko”.
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.