Dall’inviato: Casertana-Nola, vittoria con carattere per i rossoblù di Mister Maiuri

Liccardi e Mansour ribaltano il vantaggio di D'Angelo

0

Dopo le vicende estive per la Casertana è ormai giusto il momento di ritornare sul campo. Nella prima di campionato di Serie D Girone H, il calendario ha previsto subito il derby campano contro il Nola, sul campo dei falchetti. La partita giocata allo stadio A. Pinto, in un clima afoso si gioca davanti a circa 500 spettatori, con una cinquantina di tifosi ospiti.

Rivivi qui le emozioni con le foto di Giuseppe Scialla

Formazioni

CASERTANA (1-4-3-3): Trapani, Tufano, Rainone, Pambianchi (91’ Di Somma), Monti, Vacca (91’ Di Somma), Maresca, Chinappi (63’ Feola), Felleca (50’ Sambou), Liccardi (80’ Cusumano), Mansour (84’ Carannante).
A disp: Sarracino, Roscini, D’Ottavi, Capitano.
Allenatore: Vincenzo Maiuri.

NOLA (1-4-2-3-1): Cappa, Angeletti (77’ Lauro), Pantano, D’Orsi, De Siena (84’ Coppola; Caliendo (23’ Cardone), Ruggiero, D’Angelo, Padulano, Corbisiero; Figliolia (57’ Acampora).
A disp: Torino, Lauro, Gaetano, Sorriso, Fusco, Lambiase.
Allenatore: Alfonso De Lucia.

Arbitro: Leonardi Tesi di Lucca, Vincenzo Andreani di Foggia e Vincenzo Abbinante di Bari.

Reti: 15’ D’Angelo; 63’ Liccardi (rig.); 65’ Mansour.

Primo Tempo

Pronti via e il Nola ci prova subito con un tiro che termina alto. Ma pochi minuti dopo al 4′ uno schema su calcio di punizione dei rossoblù che con un colpo di testa di Liccardi provano il vantaggio ma la palla termina alta di poco. Ritmi alti da entrambe le squadre, ma al 14′ minuto a spuntarla sono gli ospiti. Con un calcio di punizione laterale e palla messa al secondo palo a sbucare di testa è D’Angelo che sigla il vantaggio per gli ospiti. Padroni di casa che viso lo svantaggio alzano ancora di più il ritmo, ed infatti i nervi si accendono ed il gioco inizia ad essere un po’ spezzettato.

Al 28′ minuto ottimo cambio di gioco di Mansour, che trova Felleca sulla sinistra, il quale appoggia per Chinappi e gira velocemente per Maresca; quest’ultimo prova a far filtrare la palla per l’inserimento dei compagni che poco attenti rientrano e la palla finisce al portiere avversario. Arrivati al 35′ minuto di gioco, Tufano della Casertana sbaglia un passaggio ma il compagno è bravo a recuperare e far partire un contropiede veloce con Mansour che però finisce la sua corsa sul fondo. Altra punizione simile a quella del goal subito dalla Casertana, per il Nola, al 41′ minuto, che però finisce sul fondo. E dopo 3 minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine del primo tempo, dagli spalti tanti applausi per i falchetti.

Secondo Tempo

Il secondo tempo tutto di marca rossoblù comincia, e subito al 3′ minuto con una bella azione di Chinappi sulla sinistra che salta due avversari, mette palla al centro che viene respinta dai difensori avversari. Partita molto spezzettata in questo momento con i calciatori del Nola che provano a prendere fallo e tempo prezioso. Ma al 13′ minuto con un’azione manovrata dei padroni di casa, arriva il cross dalla sinistra di Monti con la respinta della difesa; ma la palla finisce a Vacca che con un bellissimo dribbling arriva al tiro di poco fuori.

Il goal per la Casertana è nell’aria quando al 16′ minuto da un fallo laterale battuto velocemente da Tufano per Vacca, che si invola verso la porta avversaria e viene atterrato proprio vicino la linea dell’area di rigore, l’arbitro senza indugio fischia rigore. Sotto le proteste della squadra avversaria in quanto sul terreno di gioco era presente un secondo pallone. Ma così come successo durante la semifinale di Euro2020, tra Inghilterra e Danimarca, il direttore di gara ha fatto proseguire il gioco fino al rigore. In quanto il regolamento dice che: “se un secondo pallone, un altro oggetto entrano sul terreno di gioco durante la gara l’arbitro deve […]: – lasciare proseguire il gioco se l’elemento esterno non interferisce con il gioco e farlo rimuovere il prima possibile”. Sul dischetto ci và Liccardi che trasforma il primo goal per i suoi firmando così il pareggio.

Quattro minuti bastano per il raddoppio dei falchetti che con un ottimo recupero palla di Maresca, innesca il contropiede fulmineo di Liccardi che scambiandosi uno sguardo col compagno Mansour gli serve un assist d’oro, che il 10 dei falchetti anticipando l’avversario trasforma portando così i padroni di casa in vantaggio, e scatenando l’esultanza dei tifosi di casa.

Partita in dominio per i padroni di casa che subiscono solo qualche cross sul finire di partite, dove c’è da registrare anche la seconda ammonizione e conseguente espulsione di D’Angelo degli ospiti. Dopo 7′ minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine e decreta la vittoria per i falchetti che partono bene, considerando solo i pochi giorni di preparazione fisica.

Foto copertina: Facebook Casertana

Premi qui per altre notizie sullo sport

Approfondimento a cura di Antonio Pisciotta
RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.