Approfondimento – Europa League, Leicester-Napoli: statistiche e focus su Malcuit

0

Approfondimento sul Napoli nella prima partita del girone C di Europa League contro il Leicester giocata il 16 settembre alle 21.00 allo stadio King Power Stadium” di Leicester.

Statistiche della partita
Statistiche Leicester-Napoli

Le statistiche della partita tendono verso gli azzurri, anche se il risultato finale è stato diverso, ovvero 2a2. Con il Napoli che ha dovuto recuperare una partita che si era messa in difficoltà.

Quello che risalta agli occhi è la quantità di falli commessi dalla squadra di casa rispetto agli ospiti; difatti è giusto il doppio, seppur il possesso palla sembra essere quasi alla pari con un 5% in più a favore del Napoli. Ciò vuol dire che gli uomini di Spalletti hanno giocato di più con la palla a terra facendo uscire dalle linee gli avversari.

Difatti una statistica interessante sono i passaggi chiave 501, che vanno a suddividersi in 115 nel settore davanti la difesa, rispetto ai 150 degli avversari. Nella zona di centrocampo invece 285 per gli azzurri e 240 per i padroni di casa. Ma è nel terzo offensivo, ovvero nella zona di attacco che il Napoli 153 contro i 79 degli avversari.

Pressione degli azzurri

Questo vuol dire una buona tenuta dell’avversario nella propria metà campo. Inoltre si aggiunge quella pressione che vuole mister Spalletti, che a quanto pare vuole anche in Europa, nel recuperare palla e verticalizzare subito (figura a lato). Come successo al secondo minuto di gioco con palla recuperata da Anguissa ed azione e tiro di Osimehn.

 

E’ stato un buon Malcuit, lo dicono le statistiche
Malcuit crossa per il colpo di testa di Lozano

Di certo fuori posizione Malcuit sul secondo goal, in quanto poteva stare più stretto, ma ha concluso la sua partita con una votazione di 6,73, quinto dei suoi solo dietro ad Osimhen, Ruiz, Politano ed Insigne; ha toccato la palla 61 volte con 52 passaggi, ed una percentuale di 81,6% di passaggi riusciti. Per i più critici il terzino avrebbe toppato la prova, ma mister Spalletti lo sostituisce solo all’84 minuto, in quanto ha bisogno di aver fiducia. Basta ricordare quanto successo a Rrahmani l’anno scorso contro l’Udinese con il suo passaggio errato, che poi il difensore azzurro, avendo ricevuto fiducia dal mister e dai compagni ha alzato la testa e si è fatto valere da lì in poi.

Conclusione dell’approfondimento

Spalletti sicuramente sarà contento per la nuova reazione azzurra in Europa, ma meno contento dei due goal subiti, e del doppio svantaggio. In quanto due goal subiti in competizione ufficiale il Napoli non li prendeva dalla partita con la Lazio giocata il 22 aprile 2021 e terminata 5a2; ed il doppio svantaggio mancava addirittura dall’ultima partita persa del Napoli, in competizioni ufficiali, contro la Juventus il 7 aprile 2021, partita poi terminata per 2a1. Sicuramente il pari in Inghilterra è un buon risultato, sebbene arrivare primi è d’obbligo per evitare il nuovo regolamento delle qualificazioni dei gironi. Ovvero la prima va di diritto agli ottavi di finale, mentre per le seconde dei gironi ci saranno gli spareggi ad eliminazione diretta contro le terze classificate dei gironi di Champions League.

Premi qui per seguire altre notizie sul Napoli

Approfondimento a cura di Antonio Pisciotta
RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.