Bellissimi gol di Piotr, stile Hamsik, due reti nel “sociale”

Due case acquistate adesso  sono orfanotrofi

0

È una storia di vita che lascia ai margini anche il pallone: Piotr Zielinski ha acquistato due case nella zona di Zabkowice, nella sua Polonia, e li ha ristrutturate trasformandole in orfanotrofi. Un gesto nobile da parte del centrocampista del Napoli. “The Guardian” ha tracciato un ritratto dell’uomo Piotr, un ragazzo sensibile e timido. Zielinski, per anni, ha vissuto con altri bambini, quelli che i suoi genitori avevano preso in affidamento. Piotr, otto anni appena, era geloso. Aveva paura gli sottraessero stanza, giochi e affetto. Poi, col tempo, si è aperto. Fino a diventarne amico. Insieme giocavano a pallone nel cortile di casa. Quando si è trasferito in Italia, per inseguire il suo sogno di diventare calciatore, Zielinski non ha smarrito le sue origini. Ha ereditato la lezione di solidarietà dei suoi genitori e ha deciso di acquistare due case diventate orfanotrofi. Quando rientra, ha regali per tutti e gioca a calcio coi più piccoli. In patria, per questo e altri ovvi motivi, è ben voluto da tutti. C’è grande attesa per l’inizio degli Europei. La Polonia, inserita nel Gruppo E, debutterà lunedì prossimo alle ore 18 contro la Slovacchia di Lobotka e Hamsik. Proprio l’ex capitano del Napoli lo ha sempre eletto suo erede. Zielinski, con le sue prestazioni, non lo sta facendo rimpiangere. F. Tarantino (CdS)

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.