Alessandro Renica, ex Azzurro: “Mandare via Gattuso non risolve alcun problema”

"Giuntoli? Se un palazzo vale 1 milione e lo compri per 5 qualche errore c'è”

0

A ‘Punto Nuovo Sport Show’, Alessandro Renica, ex calciatore del Napoli:

Io credo che gli artisti determinino i risultati. Ed i migliori segnano. Senza qualità non vai da nessuna parte. Vediamo chi va in campo. Il Napoli ha qualità. E c’è la possibilità di fare una buona partita. Non so se si potrà ribaltare il risultato. Sperando che giocheranno alla spagnola, lasceranno spazi. Mentalità del Napoli? Ci sono vari motivi perché il Napoli abbia giocato in questo modo le ultime partite. Il tutto pesa. Qui si potrebbe anche aprire un tema: questa società avrebbe potuto rinunciare a giocare la Coppa Italia. Gattuso fino ad ora cosa ha potuto fare? Nulla. Avrà lavorato sulla lavagna. Non avrà avuto nemmeno il tempo. L’Inter di Conte sta beneficiando di questo momento. Ne approfitta. E, probabilmente, vincerà il campionato. Perché Gattuso non ha fatto giocare alcuni giocatori per dargli minutaggio in Coppa Italia? Questa può essere una critica accettabile. Ma una società forte fa riunioni. E stabilisce determinate priorità. Tornando a Rrahmani e Lobotka, devo dire che, purtroppo, vedendoli giocare in campo, ho capito perché Gattuso non li abbia mai schierati. Se le qualità sono quelle che abbiamo visto, dico che la maglia del Napoli, a certi giocatori, pesi molto. Napoli è una piazza importante. Ok la critica, ma anche la società si deve prendere le sue responsabilità. Così come sulla mancanza di un terzino. Questa squadra ha un problema enorme. Che vedrebbe anche un cieco. Giuntoli primo responsabile? Sono d’accordo! Giochiamo con un destro a sinistra. Un mancino darebbe ampiezza. È da dilettanti. Poi, dopo, parliamo anche del medico. Io, un medico che mi tiene infortuni muscolari, non posso mandarlo via. Giuntoli deve dimettersi? Beh (ride ndr) se ti compro un palazzo che costa un milione e te lo prendo a 5, devo dirti che hai fatto un errore. Individualmente sono molto, molto carenti. Lobotka sa giocare la palla. Ma quando bisogna difendere, non è presente. Nel mio piccolo, nemmeno in serie D fanno allenare un giocatore che ha un peso del genere.”

Fonte: Radio Punto Nuovo

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.