Elmas ok, Politano molto bene; ecco i voti de il Mattino per la panchina!

0

Il tecnico del Napoli Gattuso, a punteggio acquisito, sul 4-0, decide di effettuare i cambi

6,5 POLITANO – Accelerazioni niente male, un gol preciso e forse anche un tantinello fortunato. Insomma, contributo di livello in cui gestisce qualche contropiede senza gettarsi a capofitto in avanti. In fondo da un certo momento in poi non era neppure il caso di infieriere su degli avversari che avevano tirato i remi in barca. 

6 ELMAS  – Anche lui il suo apporto lo dà, però non riesce mai a dare nell’occhio, neppure in situazioni in cui potrebbe provare a fare la differenza. Eppure di occasione ne ha, anche perché in venti minuti contro una Fiorentina che ormai si era arresa completamente al proprio destino poteva mostrare maggiore ardore. Certo, un apporto sufficiente. 

sv MERTENS  – Il ritorno di Dries. Una ventina di minuti per mettere un po’ di benzina nelle gambe ma sempre giocati piuttosto lontano dalla porta. Non pare ancora al top, non può esserlo. La sua caviglia va tutelata ma il belga deve stringere i denti perché tra due giorni con la Juventus tocca per forza a lui. 

sv RRAHMANI  – Piano piano va inserito. E Gattuso ha forse compreso che il difensore ha bisogno di maggiore impiego, per comprendere meglio i meccanismi del sistema difensivo azzurro. E allora lo rimette in gioco, per la terza volta consecutiva. Pochi minuti, ma che gli servono per mettere ancor più da parte l’errore di Udine. 

sv CIOFFI  – La prima volta è sempre la prima volta. Si butta nella mischia (si fa per dire, perché i viola sono assenti) ed è curioso vederlo sfuggire via e allargare poi verso Mertens. Dicono che sia un piccolo gioiello di tecnica e volontà. Se è qui non è certo perché Gattuso fa beneficenza: qualcosa gli ha visto nella testa e nelle gambe. 

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.