COPPA ITALIA – Juventus-Genoa 3-2 (d.t.s.), bianconeri ai quarti ma con fatica

0

All’Allianz Stadium ottavo di finale di Coppa Italia tra la Juventus e il Genoa e i bianconeri partono subito forte. Kulusevski tutto solo supera Paleari e per gli ospiti si fa difficile. I ragazzi di Pirlo continuano a spingere e raddoppiano con Morata, freddo nel battere il portiere rossoblu. Il “grifone” però non si arrende e accorcia le distanze con Czyborra che di testa supera un non attento Buffon. Nella ripresa alla Juventus manca il colpo del k.o. e il Genoa va vicino al pareggio con Pjaca che coglie la traversa. I liguri però non demordono e pareggiano con il tiro a giro di Melegoni. Pirlo si gioca la carta Ronaldo, ma il gol del vantaggio è del giovane Under 23 Rafia che segna, anche su tocco di Bani. Il Genoa va vicinissimo al 3-3, ma Radovanovic di testa si fa salvare sulla linea da Arthur, la Juventus risponde con Kulusevski, parata di Paleari. I bianconeri vanno ai quarti di finale, ma con tanta fatica, ora attende la vicente di Sassuolo-Spal, Genoa in crescita e che lancia un messaggio importante per la zona salvezza.

2′ Kulusevski (J), 23′ Morata (J), 28′ Czyborra (G), 74′ Melegoni (G), 104′ Rafia (J)

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Wesley (88′ Ronaldo), Dragusin, Chiellini (64′ Danilo), Demiral (64′ Bonucci); Bernardeschi, Arthur, Bentancur (46′ Rabiot), Portanova (78′ Rafia); Kulusevski, Morata. All. Pirlo

GENOA (3-5-2): Paleari; Goldaniga, Bani, Dumbravanu (97′ Males); Ghiglione, Rovella, Lerager, Melegoni (106′ Radovanovic), Czyborra (112′ Eyango); Scamacca, Pjaca. All. Ballardini

Ammoniti: Bentancur, Dumbravanu, Ghiglione, Bani, Rovella, Bernardeschi

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.