A Messi costerà caro il suo omaggio a Maradona: sponsor e Federazione sul piede di guerra

0

Leo Messi era ben conscio del fatto che il suo omaggio a Diego Armando Maradona avrebbe fatto il giro del pianeta, ma mai e poi mai avrebbe pensato ai tanti problemi e imbarazzi che ne sarebbero conseguiti. E, invece, il bel gesto di sfilarsi la casacca blaugrana, dopo la spettacolare rete personale contro l’Osasuna, per esibire la maglia del Newell’s Old Boys, indossata dal Pibe de Oro a inizio anni Novanta, ha dato vita a un putiferio.
Voleva essere solo un gesto per connettere l’affetto per il suo vecchio idolo a quello per la squadra del cuore e, invece, ne è venuto fuori un mezzo incidente diplomatico. Innanzitutto ha fatto storcere il naso allo sponsor tecnico del Barça, la Nike, che per contratto non ammette l’esibizione di brand concorrenti in occasioni ufficiali. E vedere Leo con una camiseta in cui appariva in bella mostra il marchio dell’Adidas – sponsor personale, tra l’altro, del sei volte Pallone d’Oro – non è piaciuto affatto al colosso americano, che ora ragiona sulla possibilità di richiedere una ricca compensazione al club catalano. 

PIGNOLERIE

Decisamente più contenuta, invece, dovrebbe rivelarsi la multa prevista dall’articolo 91 del Codice Disciplinare della Federcalcio spagnola per l’assurda ammonizione – l’unica dell’intera partita – comminata dal rigorosissimo signor Mateu Lahoz a Messi per il festeggiamento proibito. Si parla di un massimo di 3.000 euro per «colui che alzi la maglia per esibire qualsiasi tipo di pubblicità, slogan, didascalia, acronimo, anagramma o disegno, qualunque sia il contenuto o lo scopo dell’azione». Il referto del direttore di gara – non certo un fischietto che vuol passare inosservato – reca una dettagliatissima motivazione per il cartellino: «Al 73’, il giocatore Messi Cuccittini, Lionel Andres, è stato ammonito per essersi tolto la maglia dopo un gol e aver mostrato una casacca del Newell’s Old Boys, della stagione ’93/94, con il numero 10». Per la precisione. 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.