Dybala discute con Paratici: E per il mancato impiego spunta un like…

0

Quattro giornate, zero minuti giocati. Paulo Dybala non s’aspettava di ritrovarsi così, ancora in attesa dell’esordio, a metà ottobre. Colpa di una serie di fattori, dall’infortunio di fine stagione scorsa alla gastroenterite che ha preso in nazionale, dalla gara non giocata con il Napoli (doveva essere titolare) fino all’espulsione di Chiesa a Crotone. L’argentino s’aspettava di giocare almeno un po’ ieri, per questo non è uscito dal campo contento.

LE PAROLE DI PIRLO – “Si è allenato 10 minuti venerdì, non gioca da 3 mesi. Avevamo intenzione di fargli fare qualche minuto ma siamo rimasti in dieci ma non era la sua partita ideale”, ha spiegato Andrea Pirlo. L’argentino aveva fatto la rifinitura come tutti i suoi compagni venerdì e, d’accordo con lo staff, si era deciso di convocarlo, per fargli mettere minuti nelle gambe.

LO SFOGO CON PARATICI— Della questione Dybala ha parlato a caldo con Fabio Paratici di ritorno negli spogliatoi. Paulo ha spiegato al dirigente bianconero che forse sarebbe stato meglio lasciarlo a Torino ad allenarsi, così da prepararsi al meglio alla Champions (martedì la Juve giocherà a Kiev contro la Dinamo).

IL GIALLO DEL LIKE— A conferma del dispiacere dell’argentino per il mancato ingresso ci sarebbe anche un like, poi tolto, a un tweet in cui ci si interrogava su un suo mancato impiego. Chissà se è stato un errore o un pentimento.

OBIETTIVO KIEV— Ciò che resta è che Dybala avrà pochissimo tempo per prepararsi al debutto in Champions. Smaltita la delusione, oggi si è allenato con grande voglia e farà di tutto per convincere Pirlo a dargli una maglia a Kiev, dove mancherà ancora Cristiano Ronaldo. Fonte: Gazzetta dello Sport

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.