Botta e risposta tra l’arrogante CR7 ed un tal signor Spadafora

0

Eccolo il botta e risposta. Dopo neanche 24 ore Cristiano Rolando replica a Spadafora. Il Ministro per lo Sport aveva affermato che il calciatore portoghese avesse violato il protocollo, e la replica non si è fatta attendere.  «Non ho infranto il protocollo, d’accordo con la Juventus e con la nazionale portoghese abbiamo fatto di tutto per rispettare le procedure. Sono tornato in Italia in aereoambulanza e non ho avuto contatti con nessuno neanche a Torino». Poi l’attacco al Ministro dello sport. «Un signore in Italia di cui non faccio il nome dice che non ho rispettato le regole, ma non è vero. Non ho avuto contatti con nessuno». Durante la diretta Instagram Ronaldo non può fare a meno di mettere in bella mostra il fisico e il giardino di casa.
Il Ministro Spadafora, come prevedibile, ha ribattuto. «La notorietà e la bravura di certi calciatori non li autorizza ad essere arroganti, irrispettosi verso le istituzioni e a mentire: anzi, più si è noti più si dovrebbe avvertire la responsabilità di pensare prima di parlare e di dare il buon esempio. Non ho intenzione di proseguire all’infinito su questo tema: confermo quanto detto relativamente all’abbandono dell’hotel di alcuni giocatori della Juventus, basandomi tra l’altro sulle comunicazioni della società alla Asl di Torino».

Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.