ESCLUSIVA – Angelo Caruso (Sind. Castel di Sangro): “Programmi futuri? Migliorare l’impiantistica sportiva. Massima stima per Gattuso”

All'interno l'intervista al neo sindaco di Castel di Sangro

0

In questo periodo dove il pallone ha ricominciato a rotolare, si è parlato anche delle elezioni Regionali, dove si è parlato anche di impianti sportivi e programmi futuri con il neo sindaco di Castel di Sangro Angelo Caruso. Nell’intervista ha parlato anche del momento del Napoli e del prossimo ritiro che si svolgerà nella città abruzzese.

Volevo farti i complimenti per la vittoria alle Regionali. Davvero un successo importante per te, ma per tutto l’Abruzzo in generale. Cosa ne pensi in merito? “Ti ringrazio per i complimenti, sono ovviamente contento di questo importante traguardo raggiunto assieme alle persone che hanno collaborato assieme a me. Abbiamo ottenuto oltre l’80% di gradimento, a dimostrazione di come si è lavorato al meglio e per il bene di Castel di Sangro e l’Abruzzo in generale”.

Quali sono ora i tuoi obiettivi per la città di Castel di Sangro per i prossimi anni? “Chi mi conosce sono una persona ambiziosa, quindi punteremo a migliorarci in tutti i settori. La tua testa si occupa di sport e perciò mi sento di dire che ci sarà il giusto ampliamento dei vari impianti. Ovviamente il tutto dipende dalla pandemia, per i lavori da fare e per i vari appassionati, però posso dirti che siamo determinati e carichi al tempo stesso”.

Castel di Sangro è stato un modello per il comportamento dei tifosi e per la sicurezza. Cosa ne pensi in merito? “Sono felicissimo che hanno parlato di modello Castel di Sangro, perché era il nostro obiettivo. E’ chiaro che tutto ciò è stato merito del comportamento del pubblico partenopeo che come sempre si è distinto nel migliore dei modi. Anche il servizio d’ordine ha dato il suo contributo, perciò io e tutta la Regione Abruzzo siamo decisamente soddisfatti”.

E’ chiaro che da qui al prossimo ritiro, ci vogliono ancora molti mesi, però come vi state preparando per i tifosi e per il club azzurro? “Indubbiamente il ritiro appena terminato c’è la soddisfazione da parte di tutti, in 20 giorni non era semplice poter raggiungere buona parte degli obiettivi. Il prossimo anno punteremo a creare quel contatto tra i tifosi e i giocatori, cosa che quest’anno per ovvi motivi, non si è potuto fare. Ovviamente dipende anche dal campionato se potrà terminare nei tempi prestabiliti e non solo”.

Infine ottimo inizio anche per il Napoli che ha vinto a Parma, grazie al poker d’assi in attacco. Cosa ne pensi in merito? “Come tu ben sai Gattuso ho un enorme stima, lo considero un ottimo allenatore e degna della mia più totale stima. Lui ha fatto molto bene nel finale della passata stagione ed ha iniziato bene a Parma. Sono certo che la squadra saprà ottenere il massimo, ha ottimi giocatori, lo si è visto nel ritiro di Castel di Sangro ed ha una rosa molto competitiva, perciò buona la prima e auspico che possa migliorare di partita in partita”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.