GERMANIA – Il piano della Bundesliga per tornare negli stadi

0
GERMANIA

Protocollo per la riapertura, deciderà il virus
Dopo il successo nella ripartenza, i club tedeschi vogliono arrivare primi in Europa anche nella riapertura degli stadi al pubblico. La Bundesliga è stato il primo grande campionato europeo a rimettersi in moto dopo lo stop per il Coronavirus. Il torneo si è concluso il 27 giugno e dovrebbe riaprire i battenti il 18 settembre, con undici società su 18 che ritengono di avere buone possibilità di riaprire al pubblico. Prospettive “molto buone“ per Eintracht Francoforte e Lipsia, mentre Borussia Mönchengladbach, Friburgo e il neopromosso Stoccarda hanno ancora dubbi organizzativi.

La Federcalcio (Dfb) e la Lega (Dfl) spingono per restituire ai tifosi lo spettacolo dal vivo. La biglietteria (circa 500 milioni) costituisce il 13 per cento dei ricavi in Bundesliga. Dfb e Dfl hanno pubblicato insieme una Guida (Leitfaden) di 41 pagine per aiutare i club a compilare i progetti per la riapertura degli impianti chiusi al pubblico lo scorso 8 marzo.

Di fatto è un protocollo igienico-sanitario che lascia un margine discrezionale nella definizione dei progetti, a seconda della grandezza dell’impianto e della pericolosità del contagio. Il riempimento dello stadio sarà condizionato dal “livello della pandemia“ e avrà un tetto massimo del 50 per cento. Nel caso di “livello alto“ (35 nuove infezioni settimanali su 100 mila abitanti) si giocherà a porte chiuse. Da chiarire la posizione dei tifosi della squadra ospite. Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.