ADL in prima linea: “Se Sky non paga, stacchiamo il segnale”

0
Si prevede calda l’assemblea della Lega Serie A di oggi. All’ordine del giorno c’è la prossima mossa nella vertenza con Sky, dopo la decisione con cui il Tribunale civile di Milano ha accolto il ricorso della Lega nei confronti della pay tv per il mancato pagamento dell’ultima rata dei diritti televisivi della stagione in corso, emettendo un decreto ingiuntivo ma non esecutivo. L’assemblea dei club della serie A potrebbe oggi deliberare una nuova diffida nei confronti di Sky e alcuni club sono per la linea dura: o l’emittente paga entro una settimana, oppure minacciano di spegnere il segnale. In prima linea c’è il presidente del Napoli, De Laurentiis, seguito da Lazio, Udinese e Atalanta. La causa potrebbe andare avanti fino a dicembre. La Lega di Serie A aveva presentato il ricorso a fine maggio, non avendo ricevuto l’ultima rata bimestrale da Sky, che chiedeva uno sconto del 15-18% sul valore della stagione 2020-2021, alla luce della rimodulazione del calendario del campionato. Sullo sfondo del braccio di ferro con Sky c’è anche l’asta per i diritti tv del triennio 2021-24: mentre si attendono le proposte dei fondi di investimento interessati a entrare nella futura media company della Serie A, il bando non è ancora calendarizzato e non possono parteciparvi soggetti che hanno pendenze verso la Lega.
Il Mattino
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.