La Roma non ha rispettato il protocollo sanitario: è scontro, Rocchi annota tutto

0

Perché Cristiano Giuntoli, il direttore sportivo, è un fiume in piena. «Siamo tutti certi che poiché i giocatori fanno tamponi ogni tre giorni non ci sono rischi di contagio. Ma c’è un protocollo sanitario, severissimo, che è stato imposto a tutti e che noi rispettiamo alla lettera e che la Roma invece non ha rispettato. E per di più al San Paolo, dunque sotto la nostra responsabilità. Ed è una cosa che noi non possiamo accettare”

È scontro sul rispetto del protocollo sanitario. Spiega Giuntoli: «Se ci sono delle regole vanno rispettati da tutti. Punto e basta. E la Roma non lo ha fatto. E pure quando glielo abbiamo fatto notare, hanno continuato a non farlo». I punti della questione sono diversi ma su tutto quello a inizio gara quando i giallorossi hanno deciso di portare in panchina tutte le riserve convocate per la trasferta a Fuorigrotta dal tecnico Fonseca, violando – a giudizio del club azzurro – le disposizioni previste per il distanziamento sociale anti-Covid 19. Il Napoli ha chiesto l’intervento di Rocchi e bisognerà vedere cosa ha scritto nel suo referto l’arbitro. I dirigenti giallorossi avrebbero risposto – secondo quanto accusano i dirigenti del Napoli – di essere pronti ad assumersi le responsabilità della loro scelta, senza tuttavia distanziare le riserve. La Roma si difende sostenendo di rispettare tutte le norme di sicurezza.

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.