Gasperini, gioia ed orgoglio: «Avevamo battuto tutti tranne loro»

0

Le partite sono come la vita. Dipende da che punto di vista le guardi. E allora, ecco che per Gasperini è stata una partita dominata. «Basta vedere i pericoli creati dal Napoli, credo solo Fabian abbia tirato in porta». D’altronde, ha ragione lui. Ha 15 punti più del Napoli. «Le abbiamo battute tutte in questa stagione, ci mancavano solo loro…», dice con un pizzico di orgoglio il Gasp. Che si leva un sassolino dalla scarpa: «Abbiamo dimostrato di saper anche difendere, non solo l’attacco è forte. Per maturità, qualità e attenzione abbiamo fatto una prestazione notevole». Continua «Prima di pensare al terzo posto e alla Champions, blindiamo la posizione e piuttosto cerchiamo di battere il nostro record di punti (72 nel 2016/17 ndr)». Settima vittoria consecutiva in serie A, un record assoluto da queste parti. «Non c’è mai stato un problema difensivo, se guardiamo le statistiche dei gol subiti siamo in piena linea con chi compete per i nostri stessi obiettivi, ovvero Roma e Napoli». Non è solo merito del reparto in sé: «Bravi Gomez e Pasalic a fare il giusto lavoro per non mettere in difficoltà la nostra retroguardia. La squadra sta bene non è il momento di gestire il vantaggio, mancano ancora nove partite alla fine. Bisogna continuare a spingere. Casomai adesso sarebbe più bello battere il nostro record di punti, il terzo posto cambierebbe poco».

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.