ESCLUSIVA – Carmine Martino: “Preparazione atletica e qualità tecniche per ovviare all’assenza di pubblico”

All'interno l'intervista al radiocronista del calcio Napoli e collega di Mediaset

0

Il pallone sta per tornare a rotolare, probabilmente con la Coppa Italia e per il Napoli di Gattuso, l’Inter il giorno 13 Giugno. Senza dimenticare che si giocherà senza pubblico, ma l’adrenalina e le motivazioni non mancheranno. Di questo ma anche del grave lutto che ha colpito il tecnico Gattuso con la morte della sorella, ilnapolionline.com ha intervistato il radiocronista di Radio Kiss Kiss e collega di Mediaset Carmine Martino.

In vista di questo rush finale tra campionato e coppe varie, come vi state organizzando per le radiocronache in piena Covid-19? “In tal senso non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale per quanto riguarda le partite in trasferta. Non ci dovesse essere la possibilità di essere presenti per le sfide fuori casa le commenteremo da studio. Per le gare del San Paolo invece non ci dovrebbero essere problemi, ci sono buone possibilità di fare le radiocronache direttamente dallo stadio. Anche l’eventuale finale di Coppa Italia, dove tutti auspichiamo che il Napoli elimini l’Inter, non ci sono state date comunicazioni in merito, attendiamo”.

Stiamo vedendo la Bundesliga e il fattore campo non incide senza l’apporto del pubblico. Il Napoli come potrà ovviare a questo ostacolo? “Il campionato tedesco sta mettendo in evidenza che le squadre tecniche, anche in casa riescono a prevalere, ma in generale è un grosso problema non avere il pubblico dalla propria parte. Secondo me dipende dal tipo di preparazione che faranno le squadre in vista del rush finale tra campionato e le varie coppe. Anche un altro aspetto non va sottovalutato, come ritorneranno le squadre dopo questa lunga sosta. Ci sarà grande curiosità, come spesso si dice in questi casi, la palla passa al terreno di gioco”.

Secondo te per il Napoli è meglio ricominciare subito con l’Inter, una sfida da dentro o fuori, o ci voleva un avversario più alla sua portata? “Io credo che le difficoltà che può avere il Napoli, le potrebbe riscontrare anche l’Inter, visto che non si sa come le squadre rientreranno dopo questa lunga sosta. Sicuramente gli azzurri ci terranno a fare un’ottima partita, senza contare che poi in campionato, giocando ogni tre giorni potrà dosare al meglio le forze. Ad inizio Agosto, probabilmente il giorno 8, la gara con il Barcellona, anche questa partita, sarà emozionante da commentare, perciò saranno mesi intensi in campo per i partenopei”.

In conclusione non posso non chiederti del lutto che ha colpito mister Gattuso con la scomparsa della sorella. Cosa ti senti di dire in questo momento delicato per il nostro mister? “Personalmente non conoscevo Francesca, la sorella del mister, so che lui era molto legato a lei, perciò sarà in questo momento devastato dal dolore. Ovviamente quando perdi una persona cara, sono giorni difficili, pensare al lavoro subito non sarà facile. Naturalmente con il passare dei giorni si farà forza e vorrà dare il massimo per dare alla squadra e alla gente di Napoli, davvero un calore infinito, le soddisfazioni che meritano”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.