Saby Mainolfi (resp. sett. giov. Juve Stabia): “Percorso di crescita da parte del club per il vivaio”

0

Nel corso di “Pane al pane vino ALvino”, programma di Tv Luna condotto da Giovanni Scotto è intervenuto via Skype il responsabile del settore giovanile Saby Mainolfi. “La società in questi anni ha certamente fatto un percorso di crescita, compreso puntare sul vivaio che cerca nel suo piccolo di giocarsela al meglio. Peccato che ci sia stata questa sosta, noi purtroppo in Italia, siamo l’ultima ruota del carro, non c’è la giusta tutela e si da poca importanza ai settori giovanili. Gianni Improta è una persona seria e competente, ha lavorato in passato a livello federale per quanto riguarda i giovani, perciò segue le squadre con molto interesse. La stima verso di lui è infinita. Fabio Caserta? Questo è quasi il terzo anno alla Juve Stabia, dopo i play-off vinti, la promozione in B, quest’anno ha una classifica, dove sarebbe salva senza fare i play-out, perciò ha tutto per essere un grande allenatore. Senza dimenticare Roberto Amodio, per me come un secondo padre, un’icona del club ed una persona splendida. I tamponi? Purtroppo per la serie B alle categorie inferiori, i costi sono molto alti e quindi non semplici da attuare. Su Gianluca Grava, lo reputo uno delle poche persone di cui ti puoi fidare per serietà e professionalità, in un mondo dove è merce rara. Quest’anno abbiamo affrontato le tre compagini del Napoli e se dovessi dire chi mi è sembrata più come un collettivo, ti potrei dire l’Under 17, mentre le altre hanno più individualità, però nel complesso il lavoro di Gianluca in questi anni è stato importante. La Juve Stabia? Siamo soddisfatti, abbiamo puntato su molti ragazzi del territorio, giocandocela con i nostri mezzi, perciò il bilancio è positivo”.

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.