CORONAVIRUS – Pareri discordanti di Diaconale e Cairo

Il portavoce della Lazio: "Rezza pensasse al virus e non al calcio"

0

Le parole nel tardo pomeriggio di Giuseppe Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell’Iss, non hanno lasciato indifferenti i personaggi del mondo del calcio. Il portavoce della Lazio Arturo Diaconale lo attacca senza mezzi termini attraverso Adnkronos. “Il tifo calcistico spesso e volentieri condizionano i giudizi anche degli scienziati, lui si dovrebbe occupare del virus, al calcio ci pensiamo noi. Credo che in questo momento tutto c’è bisogno, meno che alimentare polemiche inutili polemiche”.

Risponde il presidente del Torino Urbano Cairo attraverso l’Ansa che la pensa in maniera diversa. “Riprendere a Maggio il campionato? E’ impossibile, lo dice un uomo di scienza, perciò i numeri non mentono, quindi è inutile alimentare sogni di giocare tra un mese e mezzo. Io vorrei che si tornasse all’attività agonistico, ma ad oggi purtroppo è impossibile”.

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.