Caso stipendi – In Bundes è già polemica sul contributo dei grandi club

0

I 20 milioni di euro annunciati a fine marzo dalle quattro partecipanti tedesche alla Champions. (Bayern, Borussia Dortmund, Lipsia, Bayer Leverkusen) per aiutare i club in difficoltà in Serie A e B della Bundesliga ancora non sono giunti a destinazione e già fanno discutere. Infatti, dopo un primo momento di gratitudine verso i “donatori”, gli addetti ai lavori hanno voluto vederci chiaro sull’origine della somma.

E hanno maturato il dubbio che gran parte del denaro (12,5 milioni) verrebbe preso da un fondo di riserva accantonato nel 2016 dalla Lega, senza ancora avere il diritto di disporne.


«I quattro partecipanti alla Champions nella stagione in corso rinunciano per ora alla loro quota dei ricavi mediatici non ancora distribuiti per la prossima stagione.
Questo importo, che corrisponderebbe a 12,5 milioni secondo l’attuale chiave di ripartizione. Viene aumentato di circa 7,5 milioni con mezzi propri dai quattro club».


Come ha fatto notare Der Spiegel, c’è il dubbio che i quattro club abbiano donato una ingente somma. Di cui non hanno ancora la piena disponibilità.

Il loro contante realmente in cassa al momento per aiutare i club finanziariamente pericolanti ammonterebbe di fatto soltanto ai 7,5 milioni promessi. Per rimpinguare il contributo di Champions. Steffen Scheekloth, presidente dell’Holstein Kiel (Serie B) e membro del Consiglio di Lega, ha chiesto un chiarimento urgente.  Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.