SERIE A – Torino-Sampdoria 1-3, Ranieri affossa la squadra granata

Super Ramirez nella vittoria della Sampdoria

0

Allo stadio “Grande Torino”, esordio sulla panchina granata di Moreno Longo, avversario la Sampdoria di Claudio Ranieri, reduce dalla sconfitta interna contro il Napoli. Prima frazione di emozioni dove l’unica palla gol la creano i liguri con Ramirez, parata di Sirigu. Inizio di ripresa più vivace dove l’uruguaiano spreca una clamorosa occasione, parata dal portiere del Torino. I padroni di casa al primo tentativo passano in vantaggio, lancio di Berenguer, liscio di Colley e Verdi con un tocco sotto batte Audero. La Sampdoria però non si abbatte e pareggia con Ramirez che su punizione a giro batte Sirigu. Il match cambia drasticamente, i blucerchiati prendono coraggio e passano ancora con il numero 10, che sfrutta al meglio la sponda di Quagliarella. La partita si cristallizza e arriva la terza rete, fallo di Izzo su Quagliarella, rosso per il ragazzo di Scampia e il capitano dei liguri spiazza Sirigu. Per Ranieri una boccata d’ossigeno e latri segnali incoraggianti dopo la sconfitta contro il Napoli, ma con il carattere, sempre più giù invece i granata ed esordio amaro per Longo.

TORINO (3-4-3): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; De Silvestri, Lukic, Rincon, Ola Aina (75′ Ansaldi); Verdi (82′ Meité), Belotti, Berenguer. All. Longo

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Murru; Thorsby (68′ Jankto), Ekdal, Linetty; Ramirez (86′ Bertolacci); Gabbiadini, Quagliarella (90′ La Gumina). All. Ranieri

Ammoniti: Tonelli (S), Berenguer (T), Ekdal (S), Thorsby (S), Belotti (T), Murru (S), Rincon (T), Colley (S)

Espulsi: al 78′ Izzo (T)

Note: Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.