Serie A/ Le gare delle 15 – Le partite pomeridiane con un fattore comune, il pareggio

Ritorno amaro per Conte a Lecce, l'Inter non va oltre 1-1. Pareggiano 1-1 anche tra Bologna ed Hellas Verona. 2-2 con doppiette tra Brescia e Cagliari.

0

 

Brescia/Cagliari (2-2)

Partono bene gli ospiti e al 20′ passano subito in vantaggio. Nandez va via sulla destra, crossa in mezzo, Joao Pedro salta più alto di tutti e batte Joronen. Ma il Brescia reagisce e sette minuti dopo al 27′ trova il pari con Torregrossa sempre di testa, servito da Tonali su calcio piazzato dalla trequarti. Battuto Olsen 1-1. Al 35′ Occasione per il Cagliari con Simeone imbucato da Joao Pedro tira tra le braccia di Joronen in uscita. Termina così il primo tempo, con un gol per parte. Nella ripresa parte forte il Brescia e trova il vantaggio  al 49′ ancora con Torregrossa che fa partite un bolide che si insacca nel sette, imprendibile per Olsen. Pari del Cagliari al 68′ su rigore per fallo di Tonali su Simenone. Dal dischetto Joao Pedro non sbaglia, 2-2. Alla doppietta di Torregrossa risponde Joao Pedro con altrettanti gol. Balotelli entrato nella ripresa viene doppiamente ammonire,  espulso. Il Cagliari nel finale prova a vincerla ma il Brescia si difende bene e porta a casa il pari.

BRESCIA(4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mangraviti; Romulo, Tonali, Ndoj(46’Dossena); Spalek(Bjarnanson); Torregrossa, Donnarumma(73’Balotelli). All.: Corini.

A disposizione: Andreacci, Gastaldello, Aye, Magnani, Skrabb, Viviani, Martella, Dessena, Semprini, Bjarnason, Balotelli.

CAGLIARI(4-3-1-2):Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez(89’Cerri), Cigarini(73’Oliva), Rog(53’Ionita); Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All.: Maran.

A disposizione: Cragno, Rafael, Lykogiannis, Walukiewicz, Oliva, Ionita, Birsa, Cerri.

STADIO: Mario Rigamonti, Brescia.

ARBITRI: Giua di Sassari, Passeri-Caliari, IV: Baroni, VAR: Banti, AVAR: Mondin.

RETI: 20′ e 68′ Joao Pedro(C), 27′ e 49’Torregrossa (B).

NOTE: Ammoniti Ndoj(B), Torregrosa(B), Pisacane(C), Nandez(C), Tonali(B), espulso Balotelli(B), Pellegrini L.(C).

Bologna/Verona (1-1)

I padroni di casa passano in vantaggio al 20′ con Bani, su azione d’angolo che devia in rete una palla a pochi passi da Silvestri. Reagisce il Verona e sfiora il pari con Rrahmani che di testa sfiora il gol su cross di Lazovic sugli sviluppi di una punizone. Al 29′ bel dribbling d Sansone, entra in area ed il pallone si stampa sul palo. Al termine dei primi 45′ Bologna 1 Hellas 0. Nella ripresa Bologna resta in 10 uomini per l’espulsione di Bani, dopo aver portato in vantaggio i suoi, si fa espellere per entrata scomposta su Zaccagni. Il Verona pareggia all’ 81′ con l’ex milanista Borini che prende il tempo a Mbaye sul cross di Lazovic e batte Skorupski. Nel finale Di Carmine sfiora il vantaggio per la squadra ospite con diagonale che va fuori. L’arbitro Ayroldi fischia la fine, 1-1 tra Bologna ed Hellas.

BOLOGNA(4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Mbaye; Dominguez(69’Paz), Schouten(69’Poli); Orsolini, Soriano, Sansone(63’Barrow); Santander. All.: Mihajovic.

A disposizione: Da Costa, Sarr, Paz, Poli, Skov Olsen, Palacio, Corbo, Dzemaili, Svanberg, Barrow.

HELLAS VERONA(3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla(26’Dawidowicz), Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso(62’Borini), Lazovic; Pessina, Zaccagni; Di Carmine(90’Pazzini). All.: Juric.

A disposizione: Berardi, Radunovic, Badu, Stepinski, Pazzini, Verre, Bocchetti, Borini, Jocic, Dawidowicz, Empereur, Adjapong.

STADIO: Dall’Ara, Bologna.

ARBITRI: Ayroldi di Molfetta, Del Giovane-Tolfo, IV: Mariani, VAR: Mazzoleni, AVAR: Di Paolo.

RETI: 20’Bani(B), 81’Borini(V).

NOTE: Ammoniti Amrbat(V), Zaccagni(V), Sansone(C), espulso Bani(B), Schouten(B), Mbaye(B),

Lecce/Inter (1-1)

L’Inter attacca e spreca molto a Lecce, nel primo tempo è 0-0. I nerazzurri passano in vantaggio con Lukaku ma l’arbitro fischia fallo del belga su Gabriel, dopo un contrasto aereo. Sfiora il vantaggio l’Inter con Brozovic, che scambia con Lukaku fa partite il tiro che si stampa diritto sul palo. Nella ripresa i nerazzurri faticano a sbloccare il match, devono attendere al 71′ con Bastoni che stacca di testa sugli sviluppi di calcio d’angolo battuto corto, Biraghi crossa e firma lo 0-1. Il Lecce non ci sta a perdere e al 77′ il capitano salentino  Mancosu accoglie l’assist di Majer, anticipa Bastoni e firma 1-1. Nel finale l’Inter rischia anche di perderla con Falco che colpisce il palo direttamente su punizione. Finisce 1-1, altro pari per i nerazzurri contro un buon Lecce.

LECCE(3-4-1-2): Gabriel;  Rossettini, Lucioni, Dell’Orco; Rispoli(76’Falco), Deiola, Petriccione, Donati; Mancosu(83’Meccariello); Babacar, Lapadula(62’Majer).

A disposizione: Vigorito, Chironi, Ricciardi, Vera, Falco, Meccariello, Gallo, Maselli, Majer, Tachtsidis.

INTER(3-5-2): Handanovic; Godin(68’Bastoni), De Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic(83’B.Valero), Sensi(82’Sanchez), Biraghi; Lukaku, Lautaro. All.: Conte

A disposizione: Padelli, Berni, Sanchez, Ranocchia, Lazaro, Borja Valero, Dimarco, Esposito, Pirola, Agoumé, Bastoni.

STADIO: Via del Mare, Lecce.

ARBITRI: Giacomelli di Trieste, Liberti-Bottegoni, IV: Marini, VAR: Guida, AVAR: Fiorito.

RETI: 71’Bastoni(I), 77’Mancosu(L).

NOTE: Ammoniti Donati(L), Candreva(I),Donati(L), B.Valero(I), Meccariello(L).

A cura di Antonio Bisesti.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.