Serie B: La Juve Stabia vince al 90′, bene anche il Pordenone

0

Domenica 29 dicembre ore 15:00

Cittadella-Entella         1-3 Frare (E) aut. 12′, Chiosa (E) 67′, Proia (C) 84′, De Luca (E) 90′

Crotone-Trapani          3-0 Messias (C) 48′, Mazzotta (C) 78′, Simy (C) rig. 83′

Juve Stabia-Cosenza    1-0 Forte (J) rig. 90′

Perugia-Venezia            0-1 Montalto (V) 25′

Pisa-Frosinone               0-0

Pordenone-Cremonese 1-0 Ciurria (P) 10′

Spezia-Salernitana        2-1 Ragusa (SP) 5′, Gyasi (SP) 83′, Jallow (SA) 85′

Cittadella-Entella. La gara si sblocca al 12′ con la sfortunata autorete di Frare sul tiro di De Luca per il vantaggio ligure, al 24′ D’Urso trova in area Diaw che senza pensarci calcia a lato di un niente. Nel finale di tempo non arriva la reazione veneta così si va a riposo sull’1-0 per l’Entella. Nel secondo tempo arriva il raddoppio biancazzurro col perfetto colpo di testa di Chiosa sugli sviluppi di un corner, al’84’ Proia accorcia le distanze con un tiro potentissimo dall’interno dell’area sugli sviluppi di un corner. Al 90′ i liguri realizzano il tris con Manuel De Luca che scattato sul filo del fuorigioco a tu per tu con Paleari chiude la sfida sul definitivo 3-1 ligure.

Crotone-Trapani. Il primo brivido arriva al 22′ col palo colpito da Mustacchio dopo una respinta corta di Carnesecchi, passano 4 minuti e Pettinari cerca la soluzione sul primo palo ma Cordaz si dimostra provvidenziale. Al 31′ Simy riceve da Messias e solo davanti al portiere manca il goal calciando sul fondo, nel finale non si sblocca la contesa così si va a riposo fermi sullo 0-0. Nella seconda frazione arriva il vantaggio pitagorico col bellissimo goal di testa di Messias, i rossoblu continuano ad attaccare e al 78′ Mazzotta raddoppia le marcature con un’incornata strepitosa. Passano 5 minuti e l’arbitro assegna un penalty al Crotone che Simy trasforma calciando sotto il sette per il definitivo 3-0 che chiude la contesa.

Juve Stabia-Cosenza. La prima occasione arriva all’11’ col siluro di Forte sul quale Perina si supera in volo, al 17′ Calò calcia direttamente su punizione sfiorando il palo. Al 25′ Forte cerca la porta di potenza ma Idda in ripiegamento difensivo salva i suoi, nel finale di tempo nessuna delle due squadre sblocca il punteggio così al duplice fischio si va a riposo senza reti. Nei secondi 45 minuti sugli sviluppi di un corner battuto da Ricci la sfera arriva ad Addae che di testa sfiora il goal per i campani, col passare dei minuti entrambe le squadre faticano a creare azioni degne di nota. Nel finale però l’arbitro assegna un penalty ai campani che Forte realizza spiazzando Perina col mancino regalando i 3 punti ai padroni di casa.

Perugia-Venezia. Il primo pericolo arriva al 14′ col tiro di Bocalon a lato di un soffio a portiere battuto. Al 25′ si sblocca il punteggio col tap-in di Montalto sul perfetto cross di Capello. Nel finale di tempo Iemmello serve Buonaiuto che dal limite col destro impegna Lezzerini così al duplice fischio si va a riposo col vantaggio lagunare. Nella ripresa perugini in 10 per l’espulsione di Rosi per gioco pericoloso su Maleh. Gli umbri continuano ad attaccare colpendo il palo con la bellissima girata di Iemmello alta di poco. All’83’ Melchiorri calcia id prima intenzione verso la porta centrando il palo a portiere battuto. Nel finale anche Iemmello riceve il rosso lasciando il Perugia in 9 così al triplice fischio i lagunari si aggiudicano la contesa.

Pisa-Frosinone. Al 15′ arriva il primo squillo col colpo di testa di Aya respinto dall’ottimo e reattivo Bardi. Passano 5 minuti e sugli sviluppi di un piazzato dal limite Ciano colpisce il palo. Al 25′ il gioco si ferma con l’ingresso dei medici del Pisa in campo per soccorrere Birindelli colpito involontariamente da una pallonata di Aya. Nel finale di tempo Fabbro aggancia la sfera sul secondo palo a calcia di potenza sfiorando il palo chiudendo il primo tempo sullo 0-0. Nei secondi 45 minuti Dionisi da distanza ravvicinata calcia a botta sicura centrando in pieno il palo sugli sviluppi di un angolo. Al 68′ ancora Dionisi pericoloso con un sinistro violentissimo a lato di un niente. Nel finale Masucci svetta in area di rigore e colpisce di testa a lato di pochissimo così la sfida termina a reti bianche.

Pordenone-Cremonese. Al 10′ i padroni di casa si sblocca il punteggio col sinistro da fuori area di Ciurria sfruttando un batti e ribatti. Passano 5 minuti e Gustafson calcia a giro costringendo Di Gregorio alla respinta con la punta delle dita. Al 31′ Zortea carica il mancino a calcia sul fondo non di molto. Nel finale di tempo i grigiorossi non riescono a reagire così al duplice fischio si va a riposo col vantaggio dei padroni di casa. Nella seconda frazione Strizzolo cerca gloria personale con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner ma Agazzi respinge in tuffo, al 70′ Terranova anticipa tutti in area e calcia mancando lo specchio di poco. Nel finale la Cremonese non riesce ad arrivare al pareggio così al triplice fischio la sfida sorride al Pordenone.

Spezia-Salernitana. Già al 5′ gli spezzini si portano in vantaggio col tocco sotto misura di Ragusa dopo la sponda aerea di Maggiore. Al 16′ Gyasi da due passi colpisce a botta sicura id testa ma Micai compie un autentico miracolo in tuffo. Al 29′ Gondo controlla in area e calcia verso l’angolino trovando Scuffet reattivo nella circostanza, nel finale di tempo Cicerelli calcia direttamente su punizione sfiorando il palo così al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 ligure. Nel secondo tempo Ragusa si presenta a tu per tu con Micai ma spreca clamorosamente sbucciando il pallone, continua a premere la squadra di casa con Mastinu che si fionda su una respinta corta di Micai e calcia col destro mancando lo specchio. All’84’ arriva il raddoppio ligure con Gyasi che supera il diretto marcatore in area e calcia a fil di palo. Passano appena 3 minuti e Jallow accorcia le distanze sotto misura dopo la sponda di Djuric ma al triplice fischio lo Spezia trionfa.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Benevento 43-Pordenone 34-Crotone 31-Entella 29-Cittadella 29-Ascoli 27-Frosinone 27-Perugia 27-Pescara 26-Salernitana 26-Chievo 26-Spezia 24*-Pisa 24-Juve Stabia 24-Empoli 22-Venezia 22-Cremonese 21*-Cosenza 20-Trapani 15-Livorno 11

*Una gara da recuperare

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.