Palumbo (Dir. Casa Napoli): “Mertens è destinato a lasciare Napoli, ma non si evince dall’ultimo periodo”

0

Il Direttore del giornale CasaNapoli.net, Gaetano Palumbo, è intervenuto in collegamento Skype durante la trasmissione Casa Napoli, condotta da Max Viggiani, Pietro Maiello e Lida Sabic.

Mertens, futuro incerto per un giocatore determinante

Probabilmente Mertens è destinato a lasciare Napoli ma non si evince dall’ultimo periodo azzurro. Ricordiamo che a Dimaro, durante una delle serate, Mertens quasi piangeva lasciando intendere che sarebbe stato l’ultimo anno in cui avrebbe giocato con il Napoli. Fa ancora la differenza perché è ancora improntato negli schemi azzurri, in quegli schemi che derivano ancora da Sarri. Infatti l’ossatura di questo anno e mezzo di Ancelotti è quella che deriva dal gioco di Sarri. Sicuramente quando entra lui la partita ha un risvolto diverso perché è un giocatore brevilineo. Entra subito in ritmo partita e riesce a sopperire alle mancanze di Insigne o degli altri giocatori della squadra azzurra, che attualmente pare non ci siano con la testa”.

Che accoglienza c’è stata a Napoli per Gattuso allo stadio e tra i tifosi?

Verso Gattuso attualmente vi è un ambiente spaccato a metà. Alcuni invocavano Ancelotti mentre altri volevano che andasse via. Gattuso è stato accolto da un clima di gioia per il cambiamento perché alcuni erano stufi di quello che si era visto con Ancelotti, soprattutto nelle ultime partite. L’accoglienza per il nuovo allenatore è figlia di un clima che voleva Ancelotti via da Napoli. Però i tifosi sanno bene che Gattuso è solo un traghettatore che porterà la squadra fino a giugno, a meno che non raggiunga degli obiettivi importanti in questa seconda metà di stagione”.

Vedremo un Napoli in Champions migliore nelle motivazioni o perché magari cambierà qualcosa dal punto di vista del mercato? L’analisi di Gaetano Palumbo

Penso che il Napoli debba provare a giocarsela, essendo agli ottavi di Champions. Ho poche speranze sul mercato perché De Laurentiis non ci ha mai abituato ad un mercato di riparazione dove mette sul tavolo tanti soldi. In queste ore si è parlato di Torreira ma non credo che possa concretizzarsi perché è un acquisto da 30 milioni. Non credo che De Laurentiis spenda 30 milioni per un singolo giocatore a gennaio. Poi può darsi che con l’arrivo di Gattuso cambi qualcosa perché deve comunque agguantare la zona Champions. Capiamo bene che la mancata qualificazione alla Champions per l’anno prossimo può portare dei problemi anche dal punto di vista degli ingaggi e potrebbe vendere qualche giocatore per ripianare il bilancio”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.