Commisso, pres. Fiorentina: “Non voglio i cori contro il Sud. Attaccare i meridionali è attaccare noi!”

0

Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso prende le distanze dai cori razzisti intonati spesso dai tifosi viola, anche nell’ultima festa della Curva Fiesole in cui ci sono stati quelli sull’Heysel ,ed in un’intervista al Corriere dello Sport chiarisce il suo pensiero a proposito. “Non voglio più sentirli né sull’Heysel né su Scirea. Si va contro i miei principi. E non voglio più neanche quelli contro il Sud. Io sono calabrese, Joe Barone è siciliano, Montella è napoletano, attaccare i meridionali è attaccare noi. Non so chi abbia fatto quei cori, non li conosco ma non voglio più sentirli. Ai leader della Fiesole dico: controllate i pochi che lanciano quegli urli. La Fiorentina è di tutti, mia, dei tifosi e della Fiesole. Quei cori e la violenza no”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.